Istat: ad agosto disoccupazione al 9,7%, risultato più basso dal 2012

Economia

Si registra una ripresa dell’occupazione, con una crescita di 312mila occupati rispetto allo scorso anno. Italia terzo Paese Ue per numero di disoccupati. Il tasso di disoccupazione tra i giovani è del 31%. Record di contratti a termine: sono aumentati del 12,6%

Il tasso di disoccupazione ad agosto in Italia è sceso sotto il 10%, al 9,7%: è il risultato più basso dal gennaio 2012 con un calo di 0,4 punti percentuali su luglio e di 1,6 punti su agosto 2017 (i dati degli ultimi 10 anni). Lo rileva l'Istat, che registra anche una ripresa dell’occupazione, con una crescita di 312mila occupati rispetto allo scorso anno. Tra i giovani il tasso di disoccupazione è del 31%, mentre è record di contratti di lavoro a termine: più 12,6% rispetto ad agosto 2017. Escono anche i dati Eurostat sulla disoccupazione dell'eurozona: ad agosto è stata dell'8,1%, al minimo da novembre 2008. Il tasso è sceso dall'8,2% di luglio e dal 9% di un anno fa. Nei 28 Paesi membri dell'Ue i disoccupati sono al 6,8%, record da aprile 2008, invariati rispetto a luglio e in calo dal 7,5% di agosto 2017. L'Italia ha il terzo tasso di disoccupazione più alto, preceduta da Grecia (19,1% a giugno) e Spagna (15,2%) e seguita dalla Francia (9,3%). I Paesi con meno disoccupati sono Repubblica ceca (2,5%), Germania e Polonia (3,4%).

Tasso di occupazione al 59%

Secondo i dati dell’Istituto di statistica, i disoccupati nel mese di agosto sono diminuiti rispetto a luglio di 119mila unità, attestandosi a 2.522.000, mentre sono calati di 438mila unità su agosto 2017. Si registra anche una ripresa dell'occupazione con una crescita di 69mila occupati su luglio e di 312mila occupati su agosto 2017. Il tasso di occupazione si attesta sul 59%, un record storico dall'inizio della serie nel 1977. Gli occupati nel mese di agosto erano 23.369.000. L'occupazione è cresciuta soprattutto nel lavoro dipendente (+95mila), mentre il lavoro indipendente ha perso 26mila unità. L'occupazione dipendente permanente è aumentata di 50mila unità, mentre quella a termine ha registrato 45mila unità in più.

31% dei giovani disoccupato

Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni ad agosto sale al 31%, in aumento di 0,2 punti rispetto a luglio, mentre cala di 3,5 punti rispetto ad agosto 2017. L'Italia si conferma sempre al terzo posto per il tasso più alto in Europa, dietro Grecia (39,1% di giugno) e Spagna (33,6%). La Francia è quarta con il 20,2%. I Paesi con il minor numero di giovani disoccupati sono Germania (6,3%), Repubblica ceca (6,3%) e Olanda (7,7%). Il dato dell’Eurozona registra un calo ad agosto della disoccupazione giovanile, che scende al 16,6% dal 16,7% di luglio e dal 18,5% di un anno fa. Stesso trend nei 28 Paesi Ue, dove è diminuita al 14,8% dal 14,9% di luglio e dal 16,6% di agosto 2017. Tra gli anziani (50-64 anni) il 60,8% risultano occupati, mentre il tasso di disoccupazione si riduce di 0,6 punti sul mese e di 1,3 punti su agosto 2017 attestandosi al 5,5%. 

Record per i contratti a termine

Nuovo record per il lavoro a termine ad agosto: nel mese - rileva l'Istat - in Italia gli occupati a tempo determinato erano 3.143.000 con una crescita di 45mila (+1,5%) su luglio e di 351mila unità (+12,6%) su agosto 2017. Un record dal 1992. Per il lavoro dipendente "permanente" si è registrata una crescita di 50mila unità su luglio e un calo di 49mila unità su agosto 2017.

Economia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24