Ambulanti abusivi, in Italia sono 105mila: circa 1 miliardo evaso

Ambulanti abusivi a Roma in una foto d'archivio
2' di lettura

È quanto stima l'indagine Anva Confesercenti. In prossimità dei mercati, per intercettare i clienti, ci sarebbero circa 15 operatori abusivi ogni 100 regolari

Centocinquemila operatori, un fatturato di 1,85 miliardi di euro e un’evasione fiscale che sfiora il miliardo di euro. Sono i dati che più fotografano le dimensioni dell’abusivismo del commercio ambulante. A indicarli è uno studio di Anva-Confesercenti. 

Commercio ambulante: fatturato di circa 11,1 miliardi

Dall’indagine emerge che il commercio ambulante in Italia è un settore che nel 2017 coinvolge 191.535 imprese, occupa 217.139 addetti e ha un fatturato stimabile di circa 11,1 miliardi di euro. Più della metà delle imprese - 103mila, il 53,5% del totale - sono straniere. Il 47,3% delle imprese opera al Sud (la quota per le imprese del totale economia è 33,3%), area in cui incidono sul totale per il 4,5% a fronte del 3,1% della media nazionale (al Centro Nord l'incidenza scende al 2,5%). Molto elevata è la quota di operatori fuori legge che, per intercettare i clienti dei mercati, si posiziona vicino alle bancarelle legali: è stimabile in 15 operatori abusivi ogni 100 regolari (in Campania il dato arriva al 37%). 

Operatori chiedono di rivedere direttiva Bolkestein

I dati sono stati presentati durante l’Assemblea 2018 Anva. Gli operatori hanno colto l’occasione anche per chiedere che il commercio su aree pubbliche venga escluso subito dal campo d'applicazione della direttiva Bolkestein. Secondo l'Anva, il settore è in crisi gravissima e a pesare sugli operatori sono in primo luogo le incertezze legate alla direttiva europea recepita nel 2010 dall'Italia: in base alla presunta “scarsità di suolo”, impone stretti limiti temporali alle concessioni. “Gli effetti dell'incertezza e della confusione normativa sono evidenti. In 10 anni, il valore delle nostre imprese si è più che dimezzato, gli investimenti crollati, i mercati sempre più accerchiati da abusivi ed incuria. Circa 7 miliardi di euro di valore economico andati in fumo, mentre noi siamo sempre più precari”, ha detto il presidente di Anva Maurizio Innocenti.

Leggi tutto
Prossimo articolo