Meteo, cosa significa downburst: come si forma e qual è la differenza con la tromba d'aria

Cronaca
©Getty

Colonne d’aria fredda che scendono dalle nubi e si scagliano al suolo causando raffiche di vento oltre il 100 chilometri orari. È il downburst, un fenomeno atmosferico spesso legato a grandi temporali estivi che può abbattere alberi, sradicare tetti e danneggiare gli aerei. Ecco come riconoscerlo 

Colonne d’aria fredda che scendono dalle nubi e si scagliano al suolo scatenando raffiche di vento oltre il 100 chilometri orari. È il downburst, un fenomeno atmosferico spesso legato a grandi temporali estivi che da molti viene erroneamente confuso con le trombe d’aria. Ecco cos’è e come riconoscerlo. 

Colonna d’aria

approfondimento

Maltempo al Centro Nord: danni in Liguria, due morti in Toscana. FOTO

Il downburst è l’evento finale del cosiddetto downdraft, ossia una corrente fredda discendente interna alla nube temporalesca. In sostanza, la colonna d’aria si stacca dall’addensamento di vapore e poi scarica al suolo con grande forza propagandosi in tutte le direzioni a raggera anziché verticalmente. La violenza è tale da essere comparata a uno scoppio, in inglese "burst", termine che non a caso è stato scelto proprio per denominare fenomeno. 

Raffiche di vento

Quando le correnti d’aria da cui si origina un downburst arrivano al suolo, generano fortissime raffiche di vento, anche superiori ai 100 chilometri orari, che a volte acquisiscono un moto vorticoso e possono abbattere alberi o anche sradicare tetti poco resistenti e strutture più leggere. 

Non sono trombe d’aria

approfondimento

Maltempo in Toscana, ruota panoramica di Piombino in balia del vento

Il downburst si differenzia dalla tromba d’aria perché le raffiche di vento a livello del suolo si propagano per via orizzontale, anziché verticalmente dando origine alla classica forma di cono. Non solo: anche le genesi è diversa. Durante violenti temporali, la pioggia forte e la grandine trascinano l’aria fredda presente in quota verso il basso, dove l’umidità dell’atmosfera è inferiore e la temperatura è superiore: anche da qui deriva la pericolosità del fenomeno, particolarmente rischioso perfino per gli aerei in fase di decollo o atterraggio. 

Cronaca: i più letti