Coronavirus in Italia, il bollettino settimanale del 2 dicembre: vittime in aumento

Cronaca
©Ansa

Dal 25 novembre all’1 dicembre sono stati registrati 227.440 casi di Covid e 635 vittime: la settimana precedente erano stati rilevati 229.346 contagi e 580 morti. Le vittime sono in crescita del 9,5%

ascolta articolo

Sono 227.440 i nuovi positivi al Covid registrati nella settimana dal 25 novembre all’1 dicembre. La settimana prima erano stati 229.122, quindi c'è una lieve frenata della crescita della curva epidemica in Italia (-0,7%). Sono invece 635 i decessi nello stesso periodo di riferimento (580 il dato della settimana precedente), in aumento del 9,5%. Le vittime totali salgono a 181.098. Emerge dai dati del bollettino settimanale del Ministero della Salute pubblicato oggi (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE).

Tamponi e tasso positività

vedi anche

Covid, un anno di Omicron: è la variante più longeva

I tamponi sono 1.324.969, con una variazione di +3,8% rispetto alla settimana precedente (1.276.986), mentre il tasso di positività di 17,2% con una variazione di -0,7% rispetto alla settimana precedente (17,9%).

Le note del bollettino

vedi anche

Covid, Iss: salgono Rt, intensive e reparti. Stabile incidenza

Nelle note del bollettino dell'ultimo bollettino disponibile, quello dell'1 dicembre, si legge che: "La Regione Abruzzo comunica che del totale dei decessi comunicati in data odierna, 1 caso è avvenuto nei giorni scorsi e comunicato oggi dalla ASL di Pescara. La Regione Basilicata comunica che il dato relativo al numero dei “Casi in isolamento domiciliare” ed ai “Guariti” è in corso di revisione. La Regione Campania comunica che a seguito delle verifiche odierne, si evince che un decesso registrato oggi, risale al giorno 26.11.2022. La Regione Friuli Venezia Giulia comunica che il totale dei casi positivi è stato ridotto di 1 a seguito di un test positivo rimosso dopo revisione del caso. La P.A. di Bolzano comunica che dei 138 nuovi positivi, 1 deriva da test antigenici confermati da test molecolare, 135 casi diagnosticati con test antigenico e 2 nuovi positivi al test PCR. La Regione Umbria comunica che 2 dei ricoveri non UTI appartengono ai codici disciplina di Ostetricia & Ginecologia e Pediatria e che 115 dei ricoveri non UTI appartengono ad altri codici disciplina di cui 43 in discipline post-acuto, riabilitative". 

Le vittime

vedi anche

Covid, Schillaci: "Per riscuotere multe no vax più costi che entrate"

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute alla data dell'1 dicembre, per quanto riguarda le vittime se ne registrano:

 

43.851 in Lombardia

15.972 in Veneto

11.399 in Campania

12.383 nel Lazio

18.531 in Emilia-Romagna

12.328 in Sicilia

13.725 in Piemonte

9.287 in Puglia

11.187 in Toscana

4.209 nelle Marche

5.673 in Liguria

3.768 in Abruzzo

3.128 in Calabria

5.707 in Friuli-Venezia Giulia

2.841 in Sardegna

2.270 in Umbria

1.594 nella Provincia autonoma di Bolzano

1.628 nella Provincia autonoma di Trento

996 in Basilicata

697 in Molise

559 in Valle d'Aosta

Cronaca: i più letti