Paolo Rizzolli, il diciottenne morto di Escherichia Coli dopo vacanza in Salento

Cronaca

Il giovane è deceduto venerdì dopo un ricovero di tre giorni in ospedale. La settimana precedente era stato in Puglia, si indaga per capire cosa abbia scatenato l’infezione, probabilmente di origine alimentare

 

ascolta articolo

La Procura di Trento ha deciso di aprire un fascicolo sulla morte di Paolo Rizzolli, il giovane di soli 18 anni che è morto all'ospedale Santa Chiara venerdì sera. Secondo quanto si apprende, ad ucciderlo è stato il batterio dell'escherichia coli che sarebbe stato assunto, secondo una delle ipotesi, mangiando un alimento contaminato, forse in Puglia dove Paolo era andato in vacanza con la famiglia dal 12 al 18 settembre.

 

L'infezione era troppo estesa

vedi anche

E.coli, da scarsa igiene più rischio infezione rispetto a cibi crudi

I militari del Nucleo antisofisticazione e sanità di Trento stanno indagando per capire dove Paolo Rizzolli possa essere venuto a contatto con l'escherichia coli. Il giovane si era sentito male nella giornata di martedì della scorsa settimana, poi era arrivato il ricovero in ospedale, al Santa Chiara di Trento dove il batterio è stato isolato dai sanitari del reparto di rianimazione. Iniziata immediatamente la cura con un antibiotico mirato per il ragazzo purtroppo non c'è stato nulla da fare, l'infezione era ormai troppo estesa.

Cronaca: i più letti