Cerca di recuperare il cellulare della fidanzata e precipita in un dirupo: morto un 30enne

Cronaca
©Ansa

Secondo una prima ricostruzione l’escursionista avrebbe perso l’equilibrio finendo così in un burrone e precipitando per un centinaio di metri. L’incidente è avvenuto a Rotzo, sull'Altopiano di Asiago, nel vicentino

ascolta articolo

Un escursionista di 30 anni, residente in provincia di Rovigo, è morto precipitando per un centinaio di metri da un massiccio sulla Val d'Astico, a Rotzo, sull'Altopiano di Asiago (Vicenza). Secondo una prima ricostruzione, pare che l’uomo stesse cercando di recuperare un cellulare, caduto alla fidanzata, quando si è sporto nel precipizio perdendo l'equilibrio e finendo in un burrone.

La dinamica dell’incidente

leggi anche

Valbondione, cade in un dirupo: morta ex guardia del corpo di Bossi

La coppia si trovava vicina allo sperone "Altar Knotto", una formazione rocciosa da cui si ha una visuale sulla sottostante Val D'Astico, quando l’uomo ha perso l'equilibrio ed è volato nel vuoto. A dare l'allarme, sotto choc, è stata la fidanzata che ha allertato le forze dell'ordine. Le ricerche, che hanno coinvolto vigili del fuoco, Soccorso alpino e Suem 118, hanno poi consentito di recuperare la salma. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, che stanno indagando sulle cause dell'incidente.

Cronaca: i più letti