Meteo, le previsioni di giovedì 25 novembre

Cronaca
©Ansa

Il maltempo si abbatte su tutta l'Italia, con piogge e nubifragi che bagneranno la Penisola da Nord a Sud. Scende la neve sulle alture, a quote sempre più basse: si va dagli 800 metri sulle Alpi occidentali ai 1600 metri sugli Appennini centrali. Al Nord i rovesci interesseranno particolarmente la Liguria, mentre al Sud colpiranno soprattutto Calabria, Puglia e Sicilia, dove c'è il rischio trombe d'aria

Giovedì 25 novembre il maltempo si abbatterà su quasi tutta l’Italia, con piogge e nubifragi che bagneranno la Penisola dalla Liguria alla Calabria. Scende la neve sulle alture, anche a quote sempre più basse: si va dagli 800 metri sulle Alpi occidentali e i 1300 metri sul resto della catena alpina, fino ai 1600 metri sugli Appennini centrali. Responsabile del ritorno del brutto tempo è una perturbazione atlantica che, a ridosso delle Baleari, è alimentata da venti freddi in arrivo dal Nord Europa (LE PREVISIONI).

Le previsioni per il Nord Italia

Cielo coperto fin dalle prime ore di giovedì 25 novembre sulle regioni settentrionali, in una giornata che sarà man mano caratterizzata da precipitazioni sempre più diffuse. Dal Nord-Ovest, le piogge si sposteranno verso il Nord-Est in serata. Particolarmente colpita la Liguria. Neve a partire dagli 800-1000 metri sulle Alpi occidentali, dai 1300 altrove. Calano anche le temperature: valori massimi tra i quattro e i sette gradi a Milano, Torino, Bolzano e Bologna. Più caldo a Trieste, dove il termometro potrà raggiungere i 13 gradi.

Le previsioni per il Centro Italia

Forti piogge sono attese anche sul Centro Italia, soprattutto sui litorali di Toscana e Lazio a partire dal pomeriggio. La giornata sarà segnata da un progressivo peggioramento da Ovest verso Est. Venti forti di scirocco sul Mar Adriatico. Le temperature rimangono più alte che al Nord: le massime vanno dagli 11 gradi di Firenze e Perugia ai 15 gradi di Roma.

Le previsioni per il Sud Italia

Tempo instabile e piogge diffuse anche al Sud, con temporali molto forti su tutte le regioni, eccetto la Basilicata. Possibili rischi idrogeologici e trombe d’aria su Calabria e Puglia, così come in Sicilia. Rovesci anche in Sardegna, in particolare nella zona occidentale dell'isola. Valori massimi per le temperature attesi tra i 13 gradi a Potenza, i 16 a Palermo, i 17 a Napoli e i 19 a Bari.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24