Meteo, pericolo “Medicane” su Sicilia e Calabria: le previsioni di venerdì 29 ottobre

Cronaca
©Ansa

Nella notte tra giovedì e venerdì le condizioni meteo dovrebbero subire un forte peggioramento sulle due regioni: paura per il ciclone che potrebbe diventare un uragano mediterraneo e innescare una nuova ondata di alluvioni. Allerta rossa su parte della Sicilia e arancione su parte della Calabria. Previsto bel tempo o al massimo cielo nuvoloso sul resto d’Italia, tranne qualche pioggia sulla Sardegna Nordorientale e molte nubi al Nordovest

È allarme, in Sicilia e Calabria, per la giornata del 29 ottobre. Nella notte tra giovedì e venerdì, infatti, le condizioni meteo dovrebbero subire un forte peggioramento: paura per il ciclone che potrebbe diventare un “MediCane” (Mediterranean Hurricane), un uragano mediterraneo, e innescare una nuova ondata di alluvioni sulle due regioni (FOTO). Secondo le previsioni, è previsto bel tempo o al massimo cielo nuvoloso sul resto d’Italia, tranne qualche pioggia sulla Sardegna Nordorientale e molte nubi al Nordovest. Venti di burrasca sul mar Ionio, che sarà agitato (LE PREVISIONI METEO).

Il pericolo di un “MediCane”

vedi anche

Catania devastata dal maltempo: i danni del nubifragio

L’anticiclone che nei giorni scorsi ha colpito la Sicilia, e che nelle ultime ore ha concesso una tregua ma si sta potenziando tra Malta e l'isola italiana, si sta avvicinando di nuovo alla regione e rischia di trasformarsi nelle prime ore di venerdì 29 ottobre in un autentico “MediCane”, un uragano mediterraneo con caratteristiche tropicali: potrebbe provocare venti burrascosi a oltre 100 km/h, mareggiate, piogge torrenziali. A rischio molte province siciliane, soprattutto Catania, Ragusa e Siracusa, e poi anche la Calabria ionica.

L'allerta meteo in Sicilia e Calabria

Il Dipartimento della Protezione civile ha indicato per il 29 ottobre l’allerta rossa per rischio idraulico e rischio idrogeologico su parte della Sicilia (Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico); allerta arancione per rischio idraulico su parte della Sicilia (Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie); allerta arancione per rischio temporali su parte della Calabria (versante Jonico Meridionale e versante Tirrenico Meridionale) e su parte della Sicilia (Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico); allerta arancione per rischio idrogeologico su parte della Calabria (versante Jonico Meridionale e versante Tirrenico Meridionale) e parte della Sicilia (Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie).

Le previsioni al Nord

Al Nord dovrebbe essere un venerdì caratterizzato dal sole su gran parte delle regioni, con cieli sereni o al massimo poco nuvolosi. Più nubi sul Nordovest, soprattutto sulle Alpi centro-occidentali e sul Piemonte. Venti Nordorientali. Per quanto riguarda le temperature, i valori massimi oscillano tra i 13 gradi di Aosta e i 20 di Bolzano. A Milano il cielo sarà sereno di mattina e diventerà via via più coperto nel corso della giornata, con temperature tra 6 e 16 gradi. Cielo coperto per tutto il giorno, invece, a Torino, dove il termometro oscillerà tra 7 e 14 gradi.

Le previsioni al Centro e in Sardegna

Al Centro alta pressione prevalente. Sulla maggior parte delle regioni è previsto cielo sereno o al massimo poco nuvoloso, con venti deboli. In mattinata ultime precipitazioni sulla Sardegna Nordorientale, anche temporalesche, mentre sul resto dell'isola il tempo sarà più asciutto e meno instabile. I valori massimi oscillano tra i 15 gradi di Campobasso e i 20-22 di Roma, Firenze e Cagliari. Nella Capitale cielo coperto per tutta la giornata, a Perugia poche nubi e temperature tra 6 e 17 gradi.

Le previsioni al Sud e in Sicilia

Al Sud è atteso un forte peggioramento su alcune zone. Piogge battenti e possibili alluvioni soprattutto su Calabria ionica e Sicilia centro-orientale e meridionale. Sul resto delle regioni il tempo sarà più asciutto, ma con nubi a tratti irregolari. Venti forti sul mar Ionio, che sarà agitato. I valori massimi sono compresi tra i 14 gradi di Potenza e i 20-21 di Bari e Napoli. A Catania attesa pioggia per tutto il giorno, con temperature tra 17 e 18 gradi: chiusi per allerta meteo negozi, scuole, uffici pubblici e tutte le attività non essenziali. Pioggia anche a Catanzaro, con termometro tra 11 e 15 gradi.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24