Briatore, confisca annullata per lo yatch Force Blue: ipotesi maxi risarcimento

Cronaca

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio la confisca dello yacht Force Blue di Flavio Briatore, che era stato sequestrato nel 2010 per una vicenda di iva evasa di cui era accusato l’imprenditore. Nel frattempo però l’imbarcazione è stata venduta all’asta.

E’ la seconda volta che accade nell’ambito della vicenda del sequestro dello yacht Force Blue di Flavio Briatore confiscato dalla magistratura di Genova nel 2010 mentre si trovava al largo di La Spezia e a bordo c’erano Elisabetta Gregoraci (ex moglie di Briatore), il figlio e una ventina di membri dell’equipaggio. Il sequestro avvenne per una vicenda di Iva evasa nella quale era accusato l'imprenditore, che nel frattempo ha venduto il natante. La Corte di Cassazione però per la seconda volta ha annullato con rinvio la confisca dello yatch Force Blue accogliendo il ricorso della difesa di Briatore.

La sentenza della Cassazione

I giudici della quarta sezione penale della Corte di Cassazione hanno di fatto così annullato quanto era stato stabilito dalla Corte d’Appello di Genova il 4 ottobre 2019, nell’appello bis, che pur prosciogliendo per intervenuta prescrizione Briatore e altri coimputati, aveva però confermato la confisca, in solido, di 3 milioni e 600 mila euro, essendosi il dibattimento occupato solo dell’omesso versamento dell’iva all’importazione. Gli atti adesso torneranno alla Corte d’Appello di Genova per un appello ter. Secondo l'imputazione originaria, Briatore e gli altri coimputati avrebbero simulato una attività commerciale di noleggio che avrebbe consentito di utilizzare il Force Blue per uso diportistico in acque territoriali italiane dal luglio 2006 al maggio 2010 senza versare la dovuta Iva all'importazione per 3,6 milioni di euro. In primo grado il manager era stato condannato a un anno e 11 mesi; pena ridotta in appello a un anno e 6 mesi e poi cancellata per intervenuta prescrizione.

Il nodo della confisca annullata

L’imbarcazione che stando alla decisione degli ermellini dovrebbe essere riconsegnata a Briatore, nel frattempo però è stata venduta all'asta e “sono stati realizzati circa 7.000.000 di euro”, puntualizza l'avvocato Lattanzi, legale di Briatore, che aggiunge: “Il secondo annullamento da parte della Cassazione testimonia la bontà delle argomentazioni difensive”. In che modo dunque si può ora annullare la confisca del Force Blue che è già in mano a un altro proprietario? Una strada percorribile potrebbe essere quella di una causa per danni: lo Stato potrebbe in teoria essere chiamato a risarcire per una somma che potrebbe avvicinarsi al valore dell’imbarcazione. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.