Padova, cantano Bella Ciao su sagrato Duomo. Il prete li allontana

Cronaca

“Qui no, né rosso né nero”, ha detto un sacerdote interrompendo l’esibizione. Il Comune: “Evitare polemiche”. L’Anpi: “Non è un canto 'rosso': è un canto per la Resistenza"

Stavano cantando “Bella Ciao” a Padova, nella piazza davanti al Duomo in un concerto organizzato dal Comune. Ma proprio durante l’esibizione, il gruppo Balkan Bazar è stato bloccato da Gianandrea Di Donna, direttore dell'Ufficio diocesano per la liturgia: “Qui no, né rosso né nero”, ha detto allontanando la band dal sagrato della chiesa. Un intervento che ha scatenato i fischi della piazza e la reazione dell'Anpi.

Il Comune: “Evitare le polemiche”

"Obiettivo di queste iniziative congiunte tra il Comune e la Diocesi è l'animazione positiva di un luogo bellissimo e da valorizzare”, spiega l'assessora Francesca Benciolini: “Quanto all'episodio in oggetto – aggiunge – lo spirito del Comune è quello di cogliere i punti di vista di tutti in maniera costruttiva, escludo che lo spirito fosse quello della censura o della contrapposizione anche perché non ci sono dubbi che i valori che hanno portato alla democrazia dopo il nazifascimo come quelli contro tutte le forme di totalitarismo, sono preziosi ma anche patrimonio comune della città. il mio invito è assolutamente quello di evitare le polemiche”. 

L’Anpi scrive al sacerdote

approfondimento

"Bella ciao", la storia del canto simbolo del movimento partigiano

L'Anpi ha invece scritto direttamente al sacerdote Di Donna. “Reverendo dal suo intervento deduciamo che lei si è sentito in dovere di intervenire perché Bella Ciao', canzone a suo avviso rossa, costituirebbe oltraggio e contraddizione inaccettabile rispetto alla sacralità del luogo di esecuzione (il sagrato). Facciamo osservare che Bella Ciao è un canto che esalta la Resistenza, la Libertà, i partigiani morti per la libertà. Non è un canto 'rosso': è un canto per la Resistenza".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24