Effetto Covid, Istat: "Nel 2020 nascite in calo del 34% rispetto al 2008"

Cronaca

La pandemia in Italia sta avendo effetti importanti sul ricambio demografico. Ogni mille abitanti si registrano 7 neonati e 13 decessi.  Si riduce anche la speranza di vita che scende ad 82 anni. Lo rileva l'Istat nel report 2020

Effetto pandemia? Forse… Ma il dato è comunque preoccupante. In Italia la popolazione continua a diminuire, le nascite infatti nel 2020 sono meno degli anni precedenti. Negli ultimi 12 anni si è passati da un picco relativo di 577 mila nati agli attuali 404 mila. Un numero che si quantifica con un netto 30% in meno. Il dato è dell’Istat che, nel rapporto relativo al 2020, evidenzia come il tasso di fecondità sia sceso da 1,27 del 2019 a 1,24 figlio per donna di oggi. "E' significativo osservare - spiega l'Istat - come la variazione sul 2019 relativa al mese di dicembre risulti, tra tutte, quella massima circa 3.500 nascite in meno, a sostegno dell'ipotesi secondo cui, in aggiunta al dato tendenziale, anche la pandemia abbia iniziato ad esercitare un effetto riduttivo sulla natalità”.

Da nord a sud il risultato non cambia

approfondimento

Istat: a marzo-aprile 2020 Covid seconda causa morte dopo cancro

Un fenomeno che interessa tutte le aree del Paese, da Nord a Sud con qualche piccola e positiva eccezione. Soltanto 11 province su 107 rilevano un incremento delle nascite: Verbano-Cusio Ossola, Imperia, Belluno, Gorizia, Trieste, Grosseto, Fermo, Caserta, Brindisi, Vibo Valentia e Sud Sardegna. La fecondità si mantiene più elevata nel Nord del Paese, con 1,27 figli per donna ma in calo rispetto a 1,31 del 2019. Al sud invece si scende da 1,26 a 1,23, mentre al Centro passa da 1,19 a 1,17. Sarà l’aria buona, la qualità della vita, la tranquillità dei boschi che regalano al Trentino-Alto Adige il primato di regione più prolifica con 1,52 figli per donna. A gravare su questi dati come dicevamo c’è sicuramente il Covid che ha fatto registrare nel 2020 99mila decessi in più di quanto atteso. In pratica per mille abitanti si registrano 7 neonati e 13 decessi. 

Una vita più breve

approfondimento

Covid-19, rapporto Istat: in un anno arretrata la speranza di vita

Come se non bastasse si è ridotta anche la speranza di vita che scende ad 82 anni, oltre un anno in meno rispetto alle aspettative dell’anno precedente. Ad essere più penalizzati sono gli uomini, la loro speranza di vita di vita infatti scende a 79,7 anni, ossia 1,4 anni in meno dell'anno precedente. Più longeve invece le donne con una media di 84,4 anni. 

 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.