Pacco a casa di Bonaccini, due indagati per molestie

Cronaca

Consegnato ieri a casa del presidente della Regione Emilia-Romagna con un foglio con scritto 'Frode Covid': conteneva cartacce e pannolini sporchi

I carabinieri del reparto operativo di Modena, in collaborazione con la Digos, hanno denunciato due persone per il pacco consegnato ieri a casa del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. I due sono iscritti nel registro degli indagati per molestia aggravata, nel fascicolo aperto dalla Procura di Modena. Il pacco, con un foglio con scritto 'Frode Covid', conteneva cartacce e pannolini sporchi I fatti al momento non sembrerebbero ricollegabili a contesti violenti, ma continuano le indagini coordinate dalla Procura, guidata dal procuratore Giuseppe Di Giorgio, per una completa ricostruzione dei contorni del gesto.

   

Il pacco era stato consegnato a Bonaccini

approfondimento

Vaccini: Bonaccini, per ora ritardo dosi non ferma campagna

 

Il pacco di cartone era stato consegnato a Bonaccini, ieri pomeriggio da due uomini che avevano suonato il campanello dell'abitazione, nel Modenese, dove vive il presidente della Regione. I due sono stati identificati dai carabinieri anche attraverso un video che loro stessi hanno reso pubblico. Vagliata la posizione di entrambi, la procura di Modena guidata dal pm Giuseppe Di Giorgio ha deciso di indagarli per molestia aggravata. Intervenuti sul posto i carabinieri, avevano accertato il contenuto non pericoloso del pacco: cartacce e pannolini sporchi. Oltre alle due parole 'Frode Covid', nel foglio era stato scritto: 'Mittente: o.s.s., bimbi, famiglie, aziende, popolo italiano (rispettoso della costituzione)'. 

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.