Coronavirus, Toti: "A Pasqua in Liguria stop a spostamenti verso seconde case e barche"

Cronaca
©Ansa

Nel punto stampa sull'emergenza Covid, il presidente della Regione ha annunciato che firmerà un'ordinanza - valida dal 31 marzo al 5 aprile - per bloccare gli ingressi e i viaggi interni al territorio ai proprietari di immobili o imbarcazioni. Poi ha detto che non è escluso un prolungamento della zona rossa dopo le festività in alcune zone

Anche la Liguria chiude ai proprietari di seconde case e barche per le festività di Pasqua (LE REGOLE DELLA SETTIMANA DI PASQUA). Il presidente della Regione Giovanni Toti ha annunciato che firmerà un'ordinanza valida dal 31 marzo al 5 aprile con l'obiettivo di evitare l'esodo verso il territorio, ma anche gli spostamenti interni alla regione soprattutto nelle aree più colpite dal virus. Inoltre, non è escluso che la zona rossa possa essere prolungata anche dopo Pasqua (COVID: AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA CON MAPPE E INFOGRAFICHE).

Il divieto di andare in Liguria

vedi anche

Pasqua e zona rossa, il Viminale: i viaggi all'estero sono consentiti

Il presidente ha spiegato che il provvedimento che vieta di recarsi nelle seconde case è necessario, e sarà firmato nelle prossime ore, per evitare un aumento dei contagi. "Riguarda anche le barche perchè in molte località molti turisti usano le barche come casa", ha detto Toti. "È un provvedimento che mi spiace prendere - ha aggiunto - ma essendo tutto chiuso e zona rossa, riteniamo di fare un danno minimo all'economia della regione, con l'obiettivo di non pagare un prezzo quando si potrà riaprire". Il provvedimento vale "sia per chi dovesse arrivare da fuori regione, sia per i liguri che hanno una seconda casa all'interno della regione, fuori dal comune di residenza".

"Non escludo di prolungare la zona rossa"

approfondimento

Covid, le regole della settimana di Pasqua: dai colori alla zona rossa

Riguardo il periodo dopo le festività, il presidente della Liguria ha avvisato che "se non avessimo segnali confortanti, non escludo di prolungare la zona rossa dopo la Pasqua in alcune parti della regione, parliamo del Savonese e dell'Imperiese". Al vertice con il Governo Toti ha invece espresso la volontà di voler lavorare insieme "per recuperare il 'gusto del futuro'. Cominciamo a riprogrammare le nostre aperture, le manifestazioni, le fiere, i matrimoni". 

Cronaca: i più letti