Coronavirus in Italia, il bollettino del 21 marzo: 20.159 nuovi casi, i morti sono 300

Cronaca

I tamponi sono 277.086 (ieri 354.480), compresi i test rapidi. La percentuale di positivi è al 7,27% (era al 6,7). I decessi totali arrivano a 104.942. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia, compresi morti e guariti, sale a 3.376.376. I guariti sono 2.699.762. Le persone in terapia intensiva sono 3.448 (+61)

Nelle ultime 24 ore sono stati 20.159 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 23.832. I tamponi effettuati sono 277.086, contro i 354.480 di ieri. Nel conteggio, dallo scorso 15 gennaio, rientrano anche i test antigenici rapidi. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi è al 7,27% (ieri era al 6,7%). Sono 300 i morti, 61 i pazienti in più in terapia intensiva. È questo il quadro che emerge dal bollettino del ministero della Salute del 21 marzo (AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE). 

Vittime, morti e guariti

approfondimento

Le foto simbolo della pandemia

In Italia, dall'inizio della pandemia, le persone risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 3.376.376. Le vittime in totale sono 104.942, con 300 decessi nelle ultime 24 ore. I guariti sono un totale di 2.699.762. I ricoverati con sintomi sono 27.484. (+423) Sono invece 540.740 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono in tutto 46.890.903 - di cui 38.553.755 processati con test molecolare e 8.337.148 con test antigenico rapido -, in aumento di 277.086 rispetto al 20 marzo. Le persone testate sono finora 21.873.168, al netto di quanti tamponi abbiano fatto.

 

La regione Emilia Romagna comunica che dal totale dei positivi sono stati eliminati 7 casi dichiarati nei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare. La P.A. di Bolzano comunica che dal totale dei positivi sono stati eliminati 107 casi dichiarati nei giorni precedenti, in quanto positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare. 

Le vittime

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, per quanto riguarda le vittime se ne registrano:


29.799 in Lombardia

10.348 in Veneto

4.897 in Campania

11.424 in Emilia-Romagna

9.908 in Piemonte

6.355 nel Lazio

5.095 in Toscana

4.457 in Puglia

4.430 in Sicilia

3.126 in Friuli-Venezia Giulia

3.795 in Liguria

2.501 nelle Marche

2.016 in Abruzzo

1.101 nella Provincia autonoma di Bolzano

1.209 in Umbria

1.209 in Sardegna

769 in Calabria

1.255 nella Provincia autonoma di Trento

412 in Basilicata

417 in Molise

419 in Valle d'Aosta.

Cronaca: i più letti