Scuola, non tutti rientrano il 14 settembre. Il calendario regione per regione

Cronaca
©Getty

Il ritorno tra i banchi, dove non è già avvenuto, avverrà in date e modalità diverse non solo a livello regionale ma anche da città a città e persino da scuola a scuola. Rispetto alla data fissata c’è chi anticipa e chi invece punta a un rientro ritardato

Rispetto alla data fissata al 14 settembre, il rientro a scuola avverrà in momenti e modalità diverse non solo da regione a regione, ma anche da città a città e persino da scuola a scuola. C'è chi ha deciso di anticipare e chi invece vuole aspettare le votazioni per le regionali e il referendum del 20 e 21 settembre, per non dover procedere con nuove sanificazioni dei plessi scolastici (AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE - LA SITUAZIONE IN ITALIA CON MAPPE E INFOGRAFICHE).

Le regioni che apriranno le scuole in anticipo o che le hanno già aperte

leggi anche

Scuola, regole Covid: cosa non si potrà fare quest’anno

Per quanto riguarda le scuole che hanno deciso di anticipare il rientro, hanno fatto subito una scelta autonoma quelle della Provincia di Bolzano, dove i ragazzi tornano in classe il 7 settembre. I primissimi a riprendere le lezioni, già dal 2 settembre scorso, sono stati gli studenti del Liceo scientifico per professioni di montagna di Tione, in Trentino. I ragazzi dell'Alto Adige tornano in classe il 7 settembre, così come quelli di Vo' Euganeo (Padova) - unica eccezione in Veneto -, una delle prime zone rosse in Italia, che il 14 riceverà la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Rientro anticipato di una settimana anche a Mortara, nel Pavese, dove c'è un istituto comprensivo che ha deciso di ricominciare le lezioni proprio il 7 settembre. ll Piemonte avrà l'eccezione del Comune di Valdengo, nel Biellese, che ha annunciato di voler aprire con una settimana di anticipo. La scuola materna nella Provincia di Trento è ripartita il 3 settembre mentre in molte Regioni, come in Lombardia, i piccoli rientrano il 7 settembre ma con orari almeno inizialmente più corti rispetto al passato. A Roma i nidi capitolini riapriranno il 9 settembre, le scuole dell'infanzia il 14.

Le scuole che posticipano il rientro in classe

leggi anche

Coronavirus, positivo in scuola di Roma: nove contatti in quarantena

Per quanto riguarda le regioni che hanno deciso invece di posticipare rispetto al 14 settembre, il Friuli ha deciso che si riparte il 16, la Sardegna il 22, mentre Puglia e Calabria il 24 (quindi dopo le votazioni del 20 e 21). A queste si sono accodate nelle ultime settimane la Basilicata e l'Abruzzo che hanno deciso di riaprire il 24 settembre. In Campania il governatore Vincenzo De Luca ha detto che "alle attuali condizioni, lunedì" ovvero domani - 7 settembre - "formalizziamo il rinvio dell'apertura dell'anno scolastico". 

Le regioni che apriranno le scuole il 14 settembre

approfondimento

Scuola, per i bambini meglio mascherine chirurgiche o di stoffa?

In tutte le altre regioni le lezioni riprenderanno regolarmente il 14 settembre come stabilito a livello nazionale. Il 14 ci sarà il primo suono della campanella per gli studenti - tra gli altri - anche di Lombardia, Marche e Trentino. 

Cronaca: i più letti