Coronavirus, sceicco del Kuwait su uno yacht risulta positivo: è ricoverato a Catanzaro

Cronaca
©Fotogramma

L’uomo, 71 anni, è stato sottoposto a tampone a Tropea, dopo una segnalazione dell’Agenzia marittima di Sanremo. Negative le altre persone che viaggiavano con lui, dovranno ora stare in quarantena a bordo

Uno sceicco del Kuwait, di 71 anni, è stato trovato positivo al Covid-19 ed è ricoverato al reparto malattie infettive dell'ospedale di Catanzaro. L’uomo era giunto nel porto di Tropea (Vibo Valentia) su uno yacht insieme a due funzionari dell'Emirato arabo e all'equipaggio di nazionalità francese, composto da due donne e due uomini. Ora sono tutti in quarantena a bordo della lussuosa imbarcazione (CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI LIVE - SPECIALE).

Il viaggio tra Adriatico, Ionio e Tirreno

leggi anche

Coronavirus, il bollettino del 29 agosto

Partiti dalla Croazia, hanno solcato il mare Adriatico e lo Ionio, passando per le zone del Crotonese e del Reggino, per poi risalire il mar Tirreno e arrivare, nel pomeriggio del 26 agosto, davanti al porto di Tropea. Del loro passaggio in zona, l'Azienda sanitaria vibonese era stata avvertita dall'Agenzia marittima di Sanremo, per cui, data la provenienza estera del natante e in via del tutto preventiva nel caso di un loro sbarco in città, sono scattate rapidamente le misure cautelative. 

I tamponi a Tropea

approfondimento

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

Il Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Vibo Valentia, ha così effettuato i tamponi a tutti gli occupanti dell’imbarcazione. In attesa che dal laboratorio di Microbiologia del Pugliese di Catanzaro giungesse l'esito dei tamponi, è stato impedito ai passeggeri di scendere a terra, per evitare qualsiasi contatto specie in questo periodo di grande afflusso di turisti. Il responso ha rilevato che solo lo sceicco di 71 anni è positivo. 

La quarantena a bordo

vedi anche

Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. FOTO

Dopo aver valutato il quadro clinico nel suo complesso, i sanitari dell'ospedale di Vibo Valentia hanno deciso di trasferirlo nel reparto malattie infettive dell'ospedale di Catanzaro, destinato al trattamento dei pazienti Covid. I compagni di viaggio dello sceicco, invece, sono stati messi in quarantena a bordo dello yacht. Tutti loro saranno sottoposti a nuovi test nei giorni tra il 2 e 3 settembre, giusto il tempo per valutare, trascorso il periodo di incubazione, se non siano stati contagiati anche loro dal virus.

Cronaca: i più letti