Coronavirus, in Emilia Romagna tampone per chi rientra da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

Cronaca

Per tutti coloro che arrivano da questi Paesi scatterà l'obbligo di segnalarsi immediatamente alla Asl di residenza e sottoporsi al tampone entro 24 ore dal rientro. Lo prevede un'ordinanza che il governatore Bonaccini si appresta a varare nelle prossime ore

L’Emilia Romagna si appresta a varare nuove misure contro il Coronavirus. Per tutti coloro che faranno rientro da Spagna, Grecia, Malta e Croazia scatterà l'obbligo di segnalarsi immediatamente alla Asl di residenza e sottoporsi al tampone entro 24 ore dal rientro. Lo prevede un'ordinanza che il presidente della Giunta regionale, Stefano Bonaccini, si appresta a varare nelle prossime ore.  (LA DIRETTA - LO SPECIALE)

Protocollo per le badanti

approfondimento

Coronavirus, dalla Liguria alla Puglia: i nuovi focolai di Covid-19

All'interno dell'ordinanza, ci sarà anche il protocollo sulle badanti provenienti dall'estero, tema su cui la Regione si è confrontata con i sindacati. I dettagli verranno resi noti contestualmente alla firma dell'atto. "In tempi molto rapidi, visto l'aumento e la natura dei contagi sul nostro territorio, siamo arrivati a prevedere nuove disposizioni per chi rientra dall'estero, e non solo per motivi di lavoro - ha sottolineato l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. La situazione è sotto controllo, ma bisogna assolutamente arginare nuovi casi. È una

questione di salute pubblica”.

In Puglia scatta l'obbligo di quarantena

approfondimento

Coronavirus Puglia, quarantena per rientri da Grecia, Spagna e Malta

Anche la Puglia corre ai ripari contro i contagi da rientro e dispone l’obbligo di quarantena per 14 giorni per i residenti che rientrano da Grecia, Malta e Spagna. La disposizione si è resa necessaria alla luce dei numerosi casi di Covid che sono stati riscontrati negli ultimi giorni, su persone tornate dalle vacanze in quei Paesi. 

Cronaca: i più letti