Coronavirus, nel Pesarese sette migranti fuggono dalla quarantena

Cronaca

Hanno abbandonato la struttura che li ospitava. Il segretario della Lega Marche: "Pronto a fare un'interrogazione parlamentare al ministro Lamorgese"

Ennesima fuga da un centro di accoglienza da parte di alcuni migranti, che hanno così violato il protocollo di prevenzione dettato dall’emergenza Covid-19. Sette tunisini non hanno infatti rispettato la quarantena e hanno abbandonato la città di Cartoceto, in provincia di Pesaro-Urbino, dove vivevano all'interno di una struttura gestita da un'associazione, "Incontri per la democrazia”, che si occupa dell'accoglienza. Lo fanno sapere il sindaco Enrico Rossi e il segretario della Lega Marche, Riccardo Augusto Marchetti (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA SUL CONTAGIO  - LO SPECIALE).

Sarà presentata un'interrogazione parlamentare a Lamorgese

leggi anche

Migranti, 14 sbarchi a Lampedusa: quasi mille in hotspot

 

L'esponente del Carroccio ha fatto sapere che ha intenzione di presentare  un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno Luiciana Lamorgese, "affinché fornisca spiegazioni in merito a quanto accaduto". Secondo Marchetti, la struttura sarebbe "del tutto inadeguata per consentire una convivenza promiscua di donne con figli e soggetti adulti maschi, soprattutto da un punto di vista igienico-sanitario" (IL BOLLETTINO DEL 24 LUGLIO - I GRAFICI).

Cronaca: i più letti