In Evidenza
Altre sezioni
altro

Coronavirus, Lavazza sceglie Charlie Chaplin: "Il buongiorno di un'umanità ritrovata"

Cronaca

La nuova campagna di comunicazione dell’azienda torinese 'Good Morning Humanity' porta un messaggio universale illustrato dalle parole di Charlie Chaplin nel suo capolavoro 'Il grande dittatore' 

Un messaggio di speranza al mondo che lotta contro il coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - SPECIALE CORONAVIRUS - IDEE PER IL DOPO). Lavazza affida a Charlie Chaplin il “buongiorno di una nuova umanità che fa del progresso, della sostenibilità e della tolleranza le basi del nostro prossimo rinascimento". A testimonianza di come il mondo dell’imprenditoria italiana si prepari ad uscire dall’emergenza con un modo nuovo di pensare e fare comunicazione.

Un appello al risveglio della sensibilità umana

Le parole del celeberrimo attore nel film 'Il Grande Dittatore', accompagnate dalle note di Rain, in your black eyes di Ezio Bosso e dalle foto di Steve Mccurry, Dennis Stock e Jerome Sessini, fanno della campagna firmata Armando Testa, e in onda da oggi primo maggio, un "appello al risveglio della sensibilità umana". Messa da parte la leggerezza della storica campagna tv ‘Paradiso’, l’azienda sceglie il Discorso all’Umanità di Charlie Chaplin del 1940 per promuovere una riflessione sul momento che stiamo vivendo e, soprattutto, sul futuro che ci attende.

Il buongiorno di una nuova umanità

Uno spot che “parla al cuore delle persone con un messaggio positivo che arriva dal passato", spiega Carlo Colpo, Group Marketing Communication Director and Brand Home Director dell'azienda. “Lavazza prende posizione e decide di andare oltre il ruolo affidato alla comunicazione di marca, facendosi portavoce di un appello potente a favore del risveglio della sensibilità individuale. È questo il buongiorno di una ‘nuova umanità’ che fa del progresso, della sostenibilità e della tolleranza le basi sulle quali fondare il nostro prossimo rinascimento”.