Coronavirus, Azzolina: si allontana riapertura scuole a maggio. A breve decisione governo

Cronaca

La titolare dell’Istruzione, in un’intervista al Corriere, spiega che è ancora troppo presto per tornare in aula, ci sono troppi rischi. Poi promette: “A settembre niente doppi turni. In pagella ci saranno anche i 4 e i 5”. Pronta la commissione per la ripartenza

È ancora troppo presto per tornare a scuola, ci sono troppi rischi a causa del coronavirus (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Questo, in sintesi, il pensiero della ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, che in un'intervista sul Corriere della Sera fa presente che si "allontana sempre di più la possibilità di riaprire a maggio" e che "il governo prenderà a giorni una decisione". La ministra sottolinea che anche se ci sarà per tutti la promozione, le pagelle saranno "vere", con i 4 e i 5. E per le famiglie ci sarà un aiuto con "un'estensione del congedo parentale e del bonus baby-sitter". Per la Maturità "sarebbe auspicabile" l'esame a scuola (LO SPECIALE SCUOLA DI SKY TG24).

Si allontana ipotesi di riapertura a maggio

“Il governo a giorni prenderà una decisione. Ma con l’attuale situazione sanitaria ogni giorno che passa allontana la possibilità di riaprire a maggio”, ha detto Azzolina. "Significherebbe far muovere ogni giorno oltre 8 milioni di studenti”. Per quanto riguarda la Maturità, “molti studenti mi chiedono un esame in presenza: sarebbe auspicabile, vedremo se si potrà. Escludo l’ipotesi mista: studenti a scuola e professori a casa” (LE GRAFICHE).

Azzolina: "Riaprire ora scuole vanifica sforzi fatti"

Gli stessi concetti sono stati ribaditi dalla ministra anche su Facebook: "A giorni il governo prenderà una decisione, ma a mio avviso riaprire ora le scuole, per poche settimane, mentre il Paese conta oltre 500 morti al giorno per il coronavirus, rischierebbe solo di vanificare gli sforzi fatti. Dobbiamo fare ancora qualche sacrificio per poter tornare a scuola nello stesso modo in cui ci andavamo prima". La ministra dell'Istruzione ha aggiunto che  "intanto dobbiamo sostenere studenti e docenti nella didattica a distanza. E soprattutto aiutare le famiglie in questa fase così impegnativa".

Pronta la commissione ripartenza

Diventa molto probabile quindi il ritorno tra i banchi direttamente a settembre. Della ripartenza si occuperà una commissione ah hoc, che sarà presieduta dall’ex assessore alla scuola dell’Emilia Romagna Patrizio Bianchi. Ma nel nuovo anno scolastico non è previsto che si facciano veri e propri doppi turni.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.