Coronavirus, sequestrate 1.500 confezioni gel a Reggio Calabria: non avevano ok Ministero

Cronaca

Denunciati tre legali rappresentanti di attività commerciali. I controlli sono stati effettuati in centri commerciali e attività all'ingrosso del capoluogo e della provincia. I carabinieri: "Prodotti essenzialmente cosmetici"

I carabinieri del Nas di Reggio Calabria e del Comando Provinciale hanno sequestrato negli ultimi giorni oltre 1.500 confezioni di "gel igienizzanti antibatterici" prodotti e offerti in vendita senza la prevista autorizzazione ministeriale. Tre legali rappresentanti di attività commerciali sono stati denunciati. I controlli sono stati effettuati presso centri commerciali e attività all'ingrosso di Reggio Calabria e provincia. I prodotti sequestrati, "essenzialmente cosmetici", spiega il Comando Provinciale, "vantavano azioni di contrasto a batteri e 'virus'" (ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUSLO SPECIALE -  MAPPA DEL CONTAGIO -  LE GRAFICHE CON TUTTI I DATI).

Prodotti sequestrati "essenzialmente cosmetici"

I tre legali rappresentati sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per i reati di "frode nell'esercizio nel commercio e mancanza di autorizzazione nell'immissione in commercio di biocidi". Nella nota il Comando Provinciale sottolinea che l'autorizzazione da parte del ministero della Salute è necessaria in quanto assicura che i prodotti, prima di essere immessi in commercio, vengano sottoposti a una preventiva valutazione che ne garantisca la sicurezza e l'efficacia nelle condizioni di uso indicate e autorizzate.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.