Coronavirus, cambia l’autocertificazione: nuovo modulo del ministero

Cronaca

I cittadini dovranno auto dichiarare di non trovarsi in quarantena né di essere positivi al virus. L’operatore di polizia dovrà inoltre controfirmare il foglio

Cambia l’autocertificazione per uscire di casa. Il ministero dell’Interno ha pubblicato un nuovo modulo che i cittadini devono utilizzare per uscire (IL NUOVO MODULO IN VIGORE DAL 23 MARZO). La novità consiste in una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi in quarantena né di essere positivo al virus (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Cioè di non trovarsi nelle condizioni previste all'articolo 1, comma 1, lettera c, del decreto dell'8 marzo 2020 che prescrive il "divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

Controfirma dell’agente di polizia

Il nuovo modello prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. Così il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.