Coronavirus, oltre 400 contagiati in Italia. Speranza: Paese più forte del virus

"Meno del 4% dei tamponi hanno dato esito positivo", spiega Borrelli nel punto della Protezione Civile sui contagiati in Italia. Dalla Camera ok al decreto, il ministro riferisce a Montecitorio: no ai localismi, isolamento è unica strada, in 80% casi sintomi molto lievi

1 nuovo post

Coronavirus, ad Asti monitorati 26 anziani tornati da hotel Alassio

L'Asl di Asti ha attivato il protocollo previsto nei confronti di 26 anziani astigiani che hanno soggiornato nell'albergo di Alassio, in cui si e' riscontrato ieri un caso di positività al Coronavirus. Gli anziani, che usufruiscono del servizio dei soggiorni marini organizzati dalla Provincia, erano rientrati ad Asti il 18 febbraio. Poiché la persona risultata positiva soggiornava nell'albergo già dall'11 febbraio scorso, Comune e Provincia di Asti hanno provveduto ad avvisare la Prefettura e a trasmettere all'ASL i dati necessari per contattare immediatamente i 26 anziani. Nella notte scorsa si sono svolti i necessari accertamenti. Al momento sono monitorati e le loro condizioni non destano preoccupazioni.
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Unimpresa: "Da allarmismo effetti negativi su Pil"

 "L'allarmismo esagerato e sovradimensionato legato al Coronavirus può generare danni incalcolabili all'economia reale, e quindi all'andamento del prodotto interno lordo, ancor più rilevanti di quelli provocati dal diffondersi della stessa malattia. Se, da un lato, appare corretto l'isolamento delle aree di focolaio per impedire una maggiore diffusione del virus, dall'altro e' indispensabile evitare forme di comunicazione improntate a toni eccessivamente preoccupanti". Lo dichiara il vicepresidente di Unimpresa, Giuseppe Spadafora. "Impedire, come sta accadendo di fatto, la mobilita' delle persone sul territorio nazionale rappresenta un sostanziale blocco di importanti flussi di denaro che impattano negativamente su importantissimi settore dell'economia italiana - turismo, trasporti, ristorazione, commercio, alberghi - con effetti a cascata su tutti gli altri comparti. In Italia, data la situazione in Cina, lo stato di emergenza era già stato dichiarato a gennaio e si attendeva quello che si sta verificando in questi giorni", conclude Spadafora.
 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, in Lombardia verso riapertura bar dopo 18

I bar di Milano e di tutta la Lombardia potranno riaprire anche dopo le 18 grazie ad un 'aggiornamento' previsto nelle prossime ore all'ordinanza di Regione Lombardia che, a causa dell'emergenza coronavirus, aveva imposto la chiusura di tutti i bar a partire dalle 18 fino alle 6 del mattino. Lo apprende l'ANSA da fonti qualificate. Per evitare assembramenti, il servizio bar dovrà essere gestito solo al tavolo dal personale e non direttamente al bancone.
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Oms: "Più nuovi casi fuori che in Cina"

Il coronavirus adesso contagia nel resto del mondo più che in Cina. Lo ha rilevato l'Oms, sottolineando che, secondo gli ultimissimi dati, ci sono stati più nuovi casi di coronavirus fuori dalla Cina che all'interno dei suoi confini. "Ieri il numero di nuovi casi riportati fuori dalla Cina ha superato quelli in Cina per la prima volta", 411 a 427, ha fatto notare il capo dell'organizzazione, Tedros Adhanom Ghebreyesus. 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Ceriscioli: "Governo sta discriminando territori"

"Se il governo dovesse impugnare l'ordinanza della Regione Marche spero di andare davanti a un giudice e che mi dia ragione". Cosi' il governatore Luca Ceriscioli, commentando oggi con i giornalisti la volontà dell'esecutivo di ricorrere contro la sospensione delle attività scolastiche, di ogni ordine e grado, e universitarie e quella delle manifestazioni di qualsiasi tipo, iniziata alle ore 24 della scorsa notte e sulla carta valida fino al 4 marzo. Ceriscioli ha messo all'indice il comportamento del governo, "che ha proposto regole comuni e poi, in realtà, ne fa altre discriminando i territori".  "Lo spiegheranno davanti a un giudice - ha concluso - perché va bene Liguria e in Friuli, ma non quello che abbiamo fatto noi, che esattamente identico".
 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Ecdc: "Prossima settimana valutazione del rischio"

All'inizio della prossima settimana l'Ecdc farà una nuova valutazione del rischio epidemico causato da coronavirus sulla base dei casi italiani. Lo ha affermato Andrea Ammon, direttrice dell'Ecdc, al termine della conferenza stampa con i rappresentanti dell'Oms e della Commissione Ue al ministero della Salute. "Stiamo valutando in questo momento gli ultimi sviluppi - ha spiegato Ammon rispondendo a una domanda sui casi 'esportati' dall'Italia -. Ci aspettiamo altri casi nelle Ue, cluster anche più grandi di quelli italiani. In questo momento stiamo  contenendo l'epidemia, ma ci stiamo preparando all'eventualità che le misure non funzionino".
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Malpezzi: "Misure governo in completa condivisione"

"A fronte dell'emergenza e' stato predisposto un decreto legato alle norme sulla salute, già presentato in commissione, ed e' stato affrontato un altro decreto che il consiglio dei ministri realizzerà, per il quale ci sara' un lavoro concertato, per convertirlo con le misure che il Parlamento segnalerà in un rapporto di completa condivisione". Lo ha detto il sottosegretario ai rapporti con il Parlamento, Simona Malpezzi, intervenendo in Aula del Senato nel corso della discussione sul Milleproroghe
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Conte: "La vita deve continuare in Italia"

"La vita deve continuare in Italia. Dobbiamo mantenerci flessibili" sulle misure "rispetto all'evoluzione di questa emergenza". Lo dice il premier Giuseppe Conte in collegamento dalla Protezione civile.
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, a Vercelli messa delle Ceneri in diretta Facebook

L'arcivescovo di Vercelli, Marco Arnolfo, ha comunicato che il rosario e la messa del mercoledi'delle Ceneri, in programma oggi, verranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook dell'Arcidiocesi. "La Chiesa eusebiana - scive la Curia in una nota -, pur nella sofferenza e nella prova dell'ora presente, persevera in questo modo nel suo impegno di presenza orante sul territorio cittadino e diocesano". Alle 17.30 mons. Arnolfo reciterà il rosario al Santuario diocesano della Madonna degli Infermi, "per rinnovare alla Beata Vergine la fiduciosa richiesta di preservare la Diocesi dai pericoli che travagliano territori a noi vicini", e alle 20,45 celebrerà la messa delle Ceneri nella cattedrale di Vercelli. Entrambe le celebrazioni si terranno a porte chiuse, ma saranno trasmesse in streaming sulla pagina ufficiale dell'Arcidiodesi. "Molti - concludono - potranno in tal modo unirsi spiritualmente e prendere parte dalle loro case alla liturgia celebrata, riscoprendo cosi' il valore della famiglia 'chiesa domestica'".
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Conte: "Inaccettabili limitazioni a italiani a estero"

Le limitazioni nei confronti degli italiani al di fuori del Paese non "sono accettabili". Cosi' il premier Giuseppe Conte a La7. "Noi stiamo adottando una linea di massimo rigore e di trasparenza - spiega il premier - ieri c'e' stata una proficua riunione tra Speranza ed i suoi omologhi Ue, di massima condivisione e con massima trasparenza sui dati e oggi ho avuto una telefonata con Sebastian Kurz che ha apprezzato molto le misure che stiamo attuando". 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Zaia: "Voglio diffondere tranquillità"

"Voglio diffondere tranquillità, nel senso che siamo davanti a un virus simil-influenzale che da' gli effetti dell'influenza sull'80% delle persone contagiate,  che guariscono automaticamente da sole, c'e' una bassa mortalità". Lo ha detto ai giornalisti il presidente del veneto, Luca Zaia, commentando gli ultimi dati sui contagi da Coronavirus in regione. "Oggi - ha proseguito Zaia - siamo nelle condizioni di dire che l'unica nostra preoccupazione e' di non avere tanti contagi, perché se avessimo anziani debilitati da mettere in terapia intensiva, a un certo punto finirebbero i posti.
 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Conte: "Codogno? Non volevo fare polemica"

Dove ha sbagliato l'ospedale di Codogno? "Abbiamo un personale sanitario e un sistema sanitario eccezionale, dal 1978. Abbiamo donne e uomini a tutti i livelli che fanno turni massacranti con grande impegno. Non e' il momento delle polemiche, non era questa l'intenzione. Non estrapoliamo una frase". Lo dice il premier Giuseppe Conte in collegamento dalla Protezione civile, tornando sulle parole di lunedì sulle falle nei protocolli ospedalieri a Codogno.
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Gentiloni: "Serviranno misure anticicliche"

"Di fronte all'impatto economico" del Coronavirus "sara' necessario coordinarsi tra i diversi Paesi Ue per adottare delle misure anti-cicliche, che favoriscano l'espansione ed evitino rischi di recessione": lo ha detto il commissario agli affari economici Paolo Gentiloni a margine della presentazione dei Country Report.
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, media Austria: "Italiana morta non contagiata"

La donna italiana morta a Bad Kleinkirchheim, in Austria, non sarebbe risultata positiva al coronavirus. Lo scrive il Kronen Zeitung. Tutti i test effettuati dalle autorità sanitarie austriache sarebbero risultati negativi, aggiunge il quotidiano nella sua versione online. 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Ue: "Misure Italia risolute e veloci"

Vorrei dire che fin da subito la Commissione Ue ha sentito l'esigenza di esprimere assoluta solidarietà all'Italia e al personale sul campo, che hanno messo subito in atto misure risolute e veloci per ridurre la minaccia di questo virus". Lo ha affermato Stella Kyriakides, commissaria Ue alla Salute, durante la conferenza stampa dopo l'incontro con il ministro della Salute Speranza sull'emergenza coronavirus.
 
- di Costanza Ruggeri

Coronavirus, Arci: "Tradotte prescrizioni in 13 lingue"

Arci ha tradotto in 13 lingue le prescrizioni del ministero sul coronavirus, tra le varie lingue, wolof, russo, amarico, bengali e bambara'. "E' un momento particolarmente delicato sulla gestione della sanità pubblica. Oltre ad affidarsi alle competenze scientifiche e alle Autorità sanitarie e' necessario diffondere le prescrizioni ministeriali sul Coronavirus al più ampio numero di persone, comprese le persone di origine straniera", afferma in una nota l'Arci nazionale sulla diffusione del Coronavirus. "Per questo - continua - dopo le traduzioni in inglese, francese, cinese, rumeno, spagnolo, arabo, albanese e somalo abbiamo aggiunto quelle in wolof, russo, amarico, bengali e un audio in bambara'. Un'iniziativa che vuole garantire l'accesso alle informazioni e ai servizi a tutte e tutti, comprese le persone che richiedono protezione in Italia".  Le traduzioni sono disponibili sul sito di arci.it e sulla piattaforma di servizi per i rifugiati jumamap.com.
- di Costanza Ruggeri

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24