Treno deragliato, ferrovieri in sciopero. Si indaga su scambio malfunzionante

Cronaca

Mobilitazione dei sindacati in seguito al deragliamento del Frecciarossa. Dalle 9 alle 17 si è fermato il personale di Usb, Cat, Cub e Sgb, mentre dalle 12 alle 14 c'è stato lo stop degli aderenti a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa

Si è svolto oggi lo sciopero del personale delle ferrovie indetto dai sindacati, in due diverse fasce orarie, a seguito dell’incidente avvenuto nel Lodigiano, che ha causato la morte di due macchinisti. Dalle 9 alle 17 si è fermato il personale di Usb, Cat, Cub e Sgb, mentre dalle 12 alle 14 è stata la volta degli aderenti a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa (LE IMMAGINI DALL'ALTO: VIDEO E FOTO - I VIGILI SALGONO A BORDO - GLI ACCERTAMENTI DELLA POLIZIA). Il segretario generale della Filt Cgil, Stefano Malorgio, ha parlato di "uno sciopero molto partecipato, c'è una grandissima attenzione tra i lavoratori e anche tensione per la morte di due colleghi. Ci sono stati anche presidi spontanei in giro".

L’annuncio di Cgil, Cisl, Uil e Confsal

”In considerazione dell'estrema gravità dell'incidente e nel rispetto delle vite umane venerdì 7 febbraio ci sarà uno sciopero di due ore di tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale a partire dalle 12 ai sensi della vigente normativa in materia”, avevano annunciato ieri, poche ore dopo il deragliamento in Lombardia, Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Fast-Confsal, Ugl Taf e Orsa.

Usb: “Basta lacrime di coccodrillo”

“Non bastano più le lacrime di coccodrillo e le parole di circostanza che vengono spese in occasioni del genere”, ha scritto Usb in una nota. “Aspettiamo - continua l’Unione sindacale di base - di avere un quadro più chiaro sulle dinamiche relative all'incidente dalle istituzioni interessate, dalle quali pretendiamo un'immediata convocazione, per una valutazione più completa e per intraprendere le adeguate iniziative a tutela di tutti i ferrovieri, avviando fin da subito le mobilitazioni dei lavoratori, a cominciare dalla proclamazione di uno sciopero di 8 ore per venerdì 7 febbraio”.

Il deragliamento del Frecciarossa

Sarà l'inchiesta della Procura di Lodi per omicidio colposo, disastro colposo e lesioni colpose, insieme a quella aperta dalle ferrovie, a chiarire le cause del deragliamento del Frecciarossa Milano-Salerno costato la vita ai due macchinisti, Giuseppe Cicciù e Mario Di Cuonzo. Sono 51 le persone rimaste ferite. "Siamo stati miracolati", dicono i superstiti della tragedia. L'ipotesi più accreditata sembra quella di uno scambio malfunzionante. Si tratta del primo grave incidente avvenuto in Italia sulla linea dell'alta velocità in 15 anni.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.