"L'indifferenza è complice": la definizione di Liliana Segre per il vocabolario Zanichelli

Cronaca

La senatrice a vita, sopravvissuta all’Olocausto e testimone della Shoah, ha scritto una “definizione d’autore” del termine “indifferenza” per l'edizione 2020 del vocabolario: “Quando credi che una cosa non ti tocchi, non ti riguardi, allora non c’è limite all’orrore”

“L’indifferenza racchiude la chiave per comprendere la ragione del male, perché quando credi che una cosa non ti tocchi, non ti riguardi, allora non c’è limite all’orrore. L’indifferente è complice. Complice dei misfatti peggiori”. È questa parte della “definizione d’autore” che la senatrice a vita Liliana Segre, 90 anni il prossimo 10 settembre, superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana, ha scritto per il vocabolario Zingarelli 2020 alla voce “indifferenza” (PERCHÉ SI CELEBRA LA GIORNATA DELLA MEMORIALO SPECIALE DI SKY TG24 - TUTTE LE INIZIATIVE IN ITALIA). La nuova edizione del vocabolario Zanichelli contiene, oltre a quella di Segre, diverse “definizioni d’autore” in cui scrittori, filosofi, artisti e personaggi di vario ambito reinterpretano alcune parole della lingua italiana.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.