Mugello, trovato morto motociclista caduto nel fiume Santerno

Cronaca

Il corpo del 60enne è stato ritrovato da alcuni volontari sotto un cavalcavia dell'Alta velocità, a circa 10 km di distanza dal luogo della scomparsa. A recuperarlo, i sommozzatori dei vigili del fuoco. L’uomo era caduto nei pressi del ponte di Cornacchiaia

È stato trovato morto il motociclista caduto nella mattinata di oggi, 21 dicembre, nel fiume Santerno, nei pressi del ponte di Cornacchiaia (Firenze), in Mugello. Si tratta di un 60enne di Monghidoro (Bologna). Il corpo dell’uomo è stato avvistato da alcuni volontari sotto un cavalcavia dell'Alta velocità, a circa 10 km di distanza dal luogo della caduta.

La dinamica dell'incidente

Secondo quanto appreso, l'uomo, insieme ad un conoscente, si sarebbe diretto in moto nel versante toscano dell'Appennino. Giunti in località Cornacchiaia, i due si sarebbero avvicinati al greto del fiume, forse con l'idea di guadarlo, ma avrebbero desistito per la forte corrente. A quel punto, il sessantenne sarebbe scivolato in fase di manovra, cadendo in acqua senza riemergere, forse sbattendo la testa contro un sasso. L'altro motociclista, che era riuscito ad allontanarsi senza difficoltà, ha immediatamente dato l'allarme. È probabile che a rendere ancora più difficile la manovra sia stato il maltempo: proprio in quelle ore, infatti, il Santarno ha fatto registrare una piena dovuta alle forti piogge. (GLI AGGIORNAMENTI SUL MALTEMPO - LE PREVISIONI)

L’uomo è stato recuperato dai sommozzatori

L'uomo, che è caduto all’altezza del ponte di Cornacchiaia, nel comune di Fiorenzuola, è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco e trasportato fuori dall'argine del fiume per essere affidato al personale del 118 che ne ha constatato il decesso. In un primo momento, era subito intervenuto anche un elicottero Drago del nucleo di Arezzo che aveva effettuato dei sorvoli lungo il fiume.

Cronaca: i più letti