Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

L’ondata di acqua e fango invade le terme di Saturnia: VIDEO

La cascata di fango alle terme di Saturnia

3' di lettura

Il maltempo ha colpito anche il territorio di Manciano, in provincia di Grosseto. Venerdì la famosa zona termale è stata travolta dalla piena del torrente Stellata. Dopo i sopralluoghi, le rassicurazioni: “No danni. L’acqua è defluita, cascate tornate belle come prima"

Il maltempo che sta interessando diverse zone d’Italia (GLI AGGIORNAMENTI) ha colpito anche le cascate termali di Saturnia, in provincia di Grosseto. Ieri, venerdì 15 novembre, un’ondata di piena ha travolto la zona. Le terme, come mostrato da alcune immagini pubblicate sulla pagina Facebook, sono state invase da acqua e fango. Temendo dei danni, la protezione civile ha svolto dei sopralluoghi. Stamattina, sempre via social, è arrivata la rassicurazione: “L’acqua è defluita e le nostre cascate sono tornate belle come prima” (A ROMA ALLERTA PER IL TEVERE).

La piena del torrente Stellata

A causare l’allagamento delle terme è stata la piena del torrente Stellata, che riceve le acque calde sotterranee e forma a valle delle piccole cascate meta di turismo termale. Il Comune di Manciano - sul cui territorio si trovano le terme - si è subito mosso per effettuare sopralluoghi e quantificare eventuali danni, che presto sono stati esclusi. “Le cascate del Gorello a Saturnia non sono distrutte, c'è stata una grossa ondata di piena sia dal canale delle acque termali sia dal torrente Stellata. Non risultano danni”, hanno spiegato dal Municipio. "Sono integre", ha ribadito il Comune su Facebook.

Niente danni al complesso turistico-commerciale resort “Terme di Saturnia”

Massimo Caputi, presidente di Terme di Saturnia spa, ha poi escluso danni al complesso turistico-commerciale resort “Terme di Saturnia”. “Ha retto benissimo all'ondata alluvionale che ha colpito la zona anche grazie al lavoro incessante di dipendenti e collaboratori – ha raccontato –. Solo il club ha avuto danni, che saranno però velocemente riparati”. “Purtroppo – ha aggiunto – l'onda di piena mette a rischio l'area per la mancanza di progetti idraulici di tutela sul lato borgo di Saturnia. Ricordo che nel 2014 il complesso fu devastato con immensi danni”.

“Cascate sono tornate belle come prima”

A rassicurare i turisti sulle famose sorgenti termali di acqua sulfurea ci ha pensato anche la pagina Facebook “Le cascate di Saturnia”. “Come potete vedere – ha scritto pubblicando anche una foto – l’acqua è defluita e le nostre cascate sono tornate belle come prima. C’è già chi fa il bagno”. “Il consolidamento eseguito nel 2014 dal consorzio di bonifica e finanziato dall’amministrazione comunale – si legge ancora sulla pagina – ha resistito in maniera perfetta, proteggendole da eventi atmosferici anche estremi”.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"