Maltempo, piogge e temporali soprattutto al Centro-Sud. A Sarno evacuate 200 persone

Cronaca

Precipitazioni e venti forti a causa di una nuova perturbazione. Allerta meteo su 13 Regioni: situazioni più difficili in Lazio, Campania, e Molise. A Napoli scuole e parchi chiusi. Stop aliscafi per Capri. A Firenze sottopassi allagati e traffico in tilt

Non si placa il maltempo sull’Italia: dopo le piogge e i disagi della giornata di ieri, 4 novembre, oggi una nuova perturbazione atlantica porta ancora precipitazioni intense e venti forti soprattutto sulle regioni centro-meridionali (LE PREVISIONI DI OGGI). Le allerte meteo diramate dalla Protezione civile riguardano 13 Regioni: è allerta arancione per rischio idrogeologico sul Lazio meridionale e appenninico, e su buona parte della Campania e del Molise. In Liguria l'Arpal aveva innalzato il livello di allerta sul Levante da gialla ad arancione, all'alba, ma nel corso della mattinata è stata declassata a gialla per l'attenuarsi delle precipitazioni temporalesche. Allerta gialla sul settore sud-orientale del Friuli Venezia Giulia, sul settore nord-orientale della Lombardia, sul versante meridionale dell'Emilia-Romagna e su quello occidentale delle Marche, su Toscana e Umbria, sul resto del Lazio e della Campania, sull'area occidentale dell'Abruzzo, sul versante costiero del Molise, sul settore sud-occidentale della Basilicata. Il sindaco di Sarno, in provincia di Salerno, ha ordinato in via precauzionale l'evacuazione dei residenti dell'area pedemontana.

Venti forti e mareggiate, piogge intense al Centro Sud

Dalla prime ore del mattino, indica l’allerta meteo della Protezione civile, sono previsti venti forti o di burrasca su Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata, specie sui settori appenninici ove le raffiche raggiungeranno intensità di burrasca forte, con mareggiate lungo le coste esposte. Dalla tarda mattinata, inoltre, si prevedono precipitazioni intense su Umbria, Lazio, settori occidentali di Abruzzo e Molise e sulla Campania.

Il sindaco di Sarno dispone evacuazione per 200 persone

Il provvedimento di evacuazione a Sarno, scattato alle 9, sta riguardando circa 200 persone. La decisione è stata presa in virtù di quanto accaduto domenica notte, quando le strade del centro storico sono state invase da fango e detriti venuti giù dal versante del monte Saretto, devastato da un incendio lo scorso 20 settembre. I cittadini residenti nell'area interessata dall'ordinanza (via Pietro Nocera, vicolo Orefice, via Mortaro e vicoli adiacenti, vicolo San Martino, vicolo Tre Corone) hanno già lasciato le proprie abitazioni: una parte si è recata nei locali dell'istituto Baccelli in via Matteotti dove è stato allestito un centro di accoglienza, mentre un'altra parte è stata ospitata da familiari o amici. Il provvedimento resterà in vigore per tutta la durata dell'allerta meteo: l'ultimo avviso diramato dalla Protezione Civile regionale, infatti, ha segnalato una criticità arancione e il peggioramento delle condizioni meteorologiche con rovesci temporaleschi di forte intensità a partire dalle 12 di oggi e per le successive ventiquattr'ore.

A Napoli scuole e parchi chiusi

A Napoli, vista l’allerta arancione prevista a partire dalle 12 di martedì e per le successive 24 ore, il Comune ha deciso di tenere chiusi scuole e parchi resteranno chiusi. Anche i cimiteri cittadini, rimarranno aperti soltanto fino alle 11.30. A Benevento il sindaco della città Clemente Mastella in seguito all'allerta si colore arancione emanato dallo Protezione civile, ha disposto la chiusura delle scuole per la giornata di domani. Mentre una vera e propria ondata di offese si è abbattuta contro il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, colpevole di aver deciso, per la giornata di oggi, di non chiudere le scuole cittadine, i parchi e il cimitero.

Stop aliscafi Capri-Napoli

Non migliorano neanche le condizioni meteomarine nel Golfo di Napoli: mare agitato e vento a raffiche continuano a flagellare l'isola di Capri, da tre giorni si registrano collegamenti a singhiozzo. Oggi l'unico aliscafo è riuscito a partire alle 6.50 da Capri e l'unica ad arrivare a Capri dal Molo Beverello di Napoli è stata la corsa delle 8,10 consentendo così a lavoratori pendolari e impiegati di raggiungere la propria sede di lavoro. I collegamenti con la terraferma finora sono assicurati dai maxi traghetti della Caremar che collegano Napoli con l'isola azzurra e le motonavi che coprono la rotta per Sorrento.

Sottopassi allagati e traffico in tilt a Firenze

A Firenze invece sottopassi allagati e traffico in tilt a causa di un violento temporale. Notevoli allagamenti sono segnalati nei sottopassi di via Paolo Uccello, viale Strozzi e viale XI Agosto. Circolazione rallentata, con auto costrette a viaggiare a passo d'uomo, nei sottopassi ferroviari di via Circondaria, via Mariti e via del Romito. Sulla Toscana è in vigore un avviso della protezione civile in codice giallo per piogge e temporali.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.