Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, un morto nell’Alessandrino. Oltre 100 sfollati. Frane in Liguria

Situazione critica tra il Piemonte e la Liguria. Toti nel pomeriggio di martedì ha firmato la richiesta di stato d'emergenza. "Consapevoli che il nostro territorio è fragile e vulnerabile. Rafforzare tutte le attività di prevenzione", ha detto Conte

Leggi tutto
1 nuovo post
Gravi danni per il maltempo che da lunedì ha colpito il Nord-Ovest. Dopo una giornata difficile in Lombardia, la situazione peggiore si registra tra la Liguria e il Piemonte. Due persone sono morte, un autista nell'Alessandrino (LE FOTO) e un pensionato che era uscito di strada a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia a Torino. Il governatore del Piemonte ha annunciato che la Regione chiederà lo stato di emergenza, la stessa richiesta presenta la Liguria per la valle Stura. Vicino a Genova, un quartiere del Comune di Rossiglione è rimasto isolato e ci sono decine di sfollati. Nel genovese è franata una casa, una famiglia è stata salvata. Nella notte le piogge dovrebbero conoscere una tregua (LE PREVISIONI) ma l'allerta resta gialla. "Il peggio dovrebbe essere passato, anche se la situazione è da tenere sotto controllo", ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, lasciando la Prefettura di Alessandria, dove ha fatto il punto sui danni con i sindaci del territorio e il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli.
- di Redazione Sky Tg24
Il liveblog si conclude qui. Continua a seguire la nostra diretta, o iscriviti alla newsletter di Sky tg24

 

- di Chiara Piotto

Piemonte chiude sala operativa, resta monitoraggio

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Piemonte chiude a mezzanotte la sua vigilanza h.24, anche se continua a mantenere un elevato e rafforzato livello di attenzione fino a che la situazione meteo non presenterà un quadro di stabilità. Lo rende noto la Regione Piemonte. I circa 500 volontari delle associazioni di Protezione civile e del Corpo antincendi boschivi continuano il lavoro sui territori coinvolti. Sono stati distribuiti finora più di 5.000 sacchi di sabbia e due bancali di barriere mobili giganti. Sono inoltre in azione tutti i mezzi meccanici disponibili per gli interventi di ripulitura dal fango e per il pompaggio delle acque. Enel comunica che entro la serata dovrebbero essere risolti i problemi residui con l'energia elettrica. 
- di Chiara Piotto

Conte: "Letti dei fiumi ostruiti, problema non di risorse ma di complessità procedure"

 "Nel febbraio scorso abbiamo varato il piano Proteggi Italia, contro il dissesto idrogeologico - ha detto ancora il premier dopo l'incontro con la Protezione civile in prefettura -. Siamo consapevoli che il nostro territorio è fragile e vulnerabile. Dobbiamo rafforzare questo piano e rafforzare tutte le attività di prevenzione." Nel caso di martedì, ha aggiunto Conte, "la causa di tutto probabilmente è da cercare nel fatto che i letti dei fiumi rimangono ostruiti: dobbiamo semplificare le procedure. Avevamo già inserito una norma nel decreto clima, ma non è passata. Non è un problema di risorse, ma di complessità delle procedure: dobbiamo fare in modo che quando ci sono diversi interessi in gioco, la sicurezza delle persone venga prima".
- di Chiara Piotto

Conte: "Monitoriamo, peggio dovrebbe essere passato"

"Ci tenevo a venire qui, a informarmi di come stanno andando le cose. Mi sono un po' rassicurato, il peggio dovrebbe essere passato, anche se la situazione è da tenere sotto controllo". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lasciando questa sera la Prefettura di Alessandria, dove ha fatto il punto con i sindaci del territorio e il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, sui danni causati dal maltempo delle scorse ore. "C'è un'altra perturbazione in arrivo, ma non sembra assolutamente che ci sia ulteriore pericolo", aggiunge il premier, che ricorda "Fabrizio Torre, l'autista deceduto: c'è un pensiero di partecipe e commossa vicinanza da rivolgere ai suoi cari, ai suoi famigliari". "Per fortuna le persone disperse sono state ritrovate", sottolinea ancora Conte, rivolgendo anche "un pensiero a tutta la popolazione, alle famiglie che hanno vissuto momenti di forte angoscia e sofferenza". 
- di Chiara Piotto

Conte: solidarietà ai familiari della vittima

"La mia solidarietà e vicinanza ai familiari della vittima coinvolta", ha scritto su Facebook il premier Giuseppe Conte in visita nelle zone alluvionate ad Alessandria.
- di Chiara Piotto

Conte ad Alessandria, il tweet

 
- di Chiara Piotto

Conte ad Alessandria, porremo rimedio a danni

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato in Prefettura ad Alessandria i sindaci e le istituzioni locali della zona per fare il punto della situazione sul nubifragio. "Faremo tutto il possibile - ha detto Conte - per porre rimedio ai danni subiti dalla popolazione".
- di Chiara Piotto

Domani attesi volontari a Ovada

Tanti volontari sono al lavoro nella provincia di Alessandria. L'appuntamento, a Ovada, è per domani mattina alle 8: "Chi vorrà potrà dare il proprio prezioso contributo, presentandosi munito di guanti, stivali e chi lo possiede un badile", ha fatto sapere il sindaco.
- di Chiara Piotto

Si è salvato aggrappandosi agli alberi: dimesso in serata

E' stato dimesso in serata dall'ospedale di Alessandria il cittadino straniero che si è salvato dal maltempo aggrappandosi ad alcuni alberi nei pressi di Villa Carolina a Capriata d'Orba. I medici hanno sciolto la prognosi, che al momento del ricovero era riservata, dopo un pomeriggio in osservazione. I parametri vitali erano buoni e si è cosi' provveduto alle dimissioni.

 
- di Maurizio Odor

Piogge alluvionali e caldo anomalo sul'Italia. VIDEO

 
 
 
 
 
 
 
- di Maurizio Odor
- di Cecilia.MUSSI

Piemonte, il fango travolge Castelletto D'Orba 

 
  
- di Cecilia.MUSSI

Danni alle colline del docg Gavi: "Buona gestione può limitare i danni"

 
L'alluvione di ieri nella provincia di Alessandria ha avuto l"epicentro' in paesi e colline dove nasce la docg Gavi. "Cantine, abitazioni, locali pubblici e vigneti sono stati danneggiati - racconta il presidente del Consorzio di Tutela, Roberto Ghio - La viabilita' e' in parte bloccata o compromessa. Il territorio e' messo ancora una volta a dura prova. Di fronte a questa calamita', che ha colpito cosi' pesantemente la popolazione e tanti associati, al fine di favorire la tempestiva ripresa dell'attivita' lavorativa sollecitiamo la Regione Piemonte ad una pronta verifica dei danni ed a mettere in atto una rapida risposta solidaristica". "Vogliamo inoltre sottolineare - prosegue Ghio - l'importanza di tutelare il ruolo fondamentale dell'agricoltura, nel curare e custodire le campagne, poiche' una buona gestione del territorio puo' contribuire a limitare la furia dei fenomeni naturali".
 
- di Cecilia.MUSSI

La firma di Giovanni Toti per la richiesta di Stato di Emergenza per Valle Stura  

 
- di Cecilia.MUSSI

Presidente della Regione Liguria in visita ai feriti 

 
Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha visitato l'uomo rimasto ferito in una frana che lo ha travolto a Rossiglione, in valle Stura. "Gian Stefano, ferito dopo la frana che si e' abbattuta sul suo condominio a Rossiglione, mi ha raccontato la sua brutta avventura che si e' conclusa con diverse fratture ma per fortuna nessuna lesione grave", fa sapere Toti.
- di Cecilia.MUSSI

Il racconto di una sfollata: "È stata come un'esplosione"

 
"Ero in casa e stavo riordinando la cucina quando ho sentito un boato fortissimo, quasi un'esplosione, nel giro di pochi istanti abbiamo capito che stava franando la collina e siamo usciti dal palazzo". Cosi' una casalinga, inquilina del civico 1 di via Airenta a Rossiglione, racconta il momento in cui ieri pomeriggio una grossa quantità di terra, fango e vegetazione è crollata sull'edificio. Come altri residenti, oggi, ha potuto recuperare alcuni oggetti personali - medicinali, abiti e scarpe di ricambio - grazie all'aiuto dei vigili del fuoco. "La frana e' avvenuta in due momenti e quando il fango ha invaso le abitazioni sul retro ci avevano gia' fatto sfollare. È un miracolo che nessuno sia rimasto ferito".
- di Cecilia.MUSSI

Regione Liguria chiede stato emergenza val Stura

 
Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha firmato la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per la valle Stura, dove le forti piogge hanno provocato danni e l'evacuazione di diverse case in particolare a Rossiglione e Campo Ligure
- di giuliana.devivo

Conte questa sera ad Alessandria 

 
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà questa sera intorno alle 19.30 ad Alessandria, in Prefettura, per fare il punto sui danni causati dal maltempo. Sarà accompagnato dal presidente della regione Piemonte Alberto Cirio
 
- di giuliana.devivo