Manuel Bortuzzo lascia la clinica: "Dopo tre mesi finalmente torno a casa"

Cronaca

Il nuotatore 19enne ferito da un colpo di pistola, nello scorso febbraio a Roma, annuncia in un video su Facebook: "Ho finito il mio primo step di riabilitazione"

Lascia la clinica e torna a casa dopo tre mesi, Manuel Bortuzzo, il 19enne nuotatore, dopo esser stato ferito per errore da un colpo di pistola nel quartiere dell’Axa (IL FILMATO DELLA SPARATORIA), a Roma, nella notte tra il 2 e il 3 febbraio. E’ lo stesso Bortuzzo ad annunciarlo sulla pagina Facebook “Tutti con Manuel”, con un video. Il giovane atleta veneto ha da settimane iniziato un lungo percorso di riabilitazione nella speranza di poter tornare a utilizzare gli arti inferiori gravemente compromessi dalla lesione provocata dal proiettile.

"A breve il secondo step di riabilitazione"

"Ho finito oggi il mio primo step di riabilitazione al Santa Lucia e dopo tre lunghi mesi posso finalmente tornare a dormire a casa, qui a Roma", ha spiegato il nuotatore veneto, rimasto paralizzato. "A breve inizierà il secondo step – ha aggiunto Bortuzzo – quello di iniziare a fare tutte le terapie in day hospital. Continuerò a far palestra e a nuotare".

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.