Corpo carbonizzato a Milano, preso un terzo uomo a sud di Parigi

Cronaca

In manette un colombiano di 21 anni. E' accusato di essere uno degli assassini dell'uomo ucciso sabato 30 marzo nel quartiere Bovisasca, a Milano

La polizia ha arrestato a Rungis, sud di Parigi, un colombiano di 21 anni accusato di essere uno degli assassini dell'uomo ucciso sabato 30 marzo nella villetta di via Carlo Carrà, nel quartiere Bovisasca, a Milano.

Ancora non identificata la vittima

Stando a quanto ricostruito finora nell'inchiesta della Squadra mobile, coordinata dal pm Paolo Storari, la vittima, non ancora identificata che dovrebbe avere circa 21 anni, era a Milano da pochi giorni.

Gli altri due fermi

In carcere sono finiti ieri anche due colombiani, di 38 e 21 anni, non legati, pare, ad alcuna gang e il più vecchio con precedenti per furto. I due, secondo l'accusa, hanno ucciso un loro connazionale, che verrà identificato con certezza solo nelle prossime ore, per "vecchie ruggini, vecchi rancori" in Colombia, dopo una lite scoppiata proprio due giorni fa in una festa in casa, con tanto di grigliata e moltissimo alcol, alla quale partecipavano altre quattro o cinque persone.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.