Vaccini, false dichiarazioni: denunciati due genitori a Livorno

Cronaca

I Nas, durante i controlli, hanno accertato che i due avevano attestato falsamente alla direzione scolastica l'assolvimento dell'obbligo dei propri figli. Intanto alcuni bambini sono stati sospesi in varie scuole in Liguria, Toscana ed Emilia Romagna

Due genitori sono stati denunciati dai militari del Nas per aver rilasciato false dichiarazioni sullo stato vaccinale dei propri figli. Il Nucleo per la Tutela della Salute di Livorno, al termine dei controlli sugli adempimenti vaccinali dei minori che frequentano le scuole, ha accertato che i genitori avevano attestato falsamente alla direzione scolastica l'assolvimento dell'obbligo dei propri figli. I due sono stati denunciati per falso in atto pubblico. Inoltre alcuni bambini, non ancora in regola con le norme vaccinali, sono stati sospesi in varie scuole in Liguria, Toscana ed Emilia Romagna.

300 bimbi sospesi a Bologna

A Bologna sono stati sospesi dai nidi e dalle scuole d'infanzia circa 300 bambini. Il Comune sta inviando mail alle famiglie "inadempienti" per informarle dell'avvio della procedura di sospensione. Palazzo Accursio ha fatto sapere che tutte le comunicazioni con le famiglie avverranno senza coinvolgere le scuole. Quindi, maestre e personale scolastico non sapranno se in classe si presenterà un bimbo non in regola con le vaccinazioni. La responsabilità, spiega il Comune, è dei genitori. La sospensione potrà essere revocata una volta consegnata la documentazione attestante il rispetto dell'obbligo vaccinale. Sospeso un bambino anche a Piacenza. Secondo i dati diffusi dall'Ausl piacentina, su una popolazione di circa 30.000 studenti, sono 650 in provincia i bimbi sanzionabili con la sospensione, se al nido o alla materna, o con le multe se sui banchi di scuola primaria, media e superiore.

A casa 16 bambini in Toscana

In Toscana sono rimasti a casa 16 alunni. I casi riguardano i Comuni di Firenze, Impruneta e Lucca, come riportato da alcune cronache locali. A Pisa, in base ai controlli incrociati effettuati dalla Asl Toscana Nord Ovest, è irregolare il 10% degli iscritti agli asili nido e alle scuole materne.

Altri 15 casi in Liguria

Altri 15 casi sono stati verificati in Liguria. Una decina di bambini a Genova, tre nello Spezzino e almeno due nel Chiavarese sono stati sospesi dopo le verifiche eseguite dagli uffici comunali che hanno avvertito le scuole e le famiglie.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.