Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Terremoto a Ravenna, scossa avvertita anche in Veneto. Danni lievi, riaprono le scuole

3' di lettura

La magnitudo è stata ricalcolata in 4.3. Il sisma è stato sentito in tutto il Nord Est. Gente in strada ma nessuna richiesta di soccorso. Il sindaco a Sky Tg24: "Fortissimo boato, la paura è stata tanta". A Bologna si è inclinata la croce su campanile chiesa 

Un terremoto di magnitudo 4.3 (la prima magnitudo era 4.6, ma è stata successivamente ricalcolata) è stato registrato a 11 chilometri da Ravenna a mezzanotte e 3 minuti. La scossa è stata avvertita nettamente in tutto il Nord-Est, in particolare in Emilia Romagna, in Veneto e in Friuli. Alle ore 00.29 un'altra scossa, di magnitudo 3, è stata registrata nella stessa zona. All'1.45 l'Ingv ha registrato, con epicentro a nove chilometri da Ravenna, un'altra scossa di magnitudo 2.2 e altre due scosse, entrambe di magnitudo 2, sono state registrate nella stessa zona, rispettivamente alle ore 4.44 e alle ore 4.57.

Scuole riaperte

Dopo un giorno di chiusura, riaprono le scuole. Lo annuncia il Comune, mentre gli uffici stanno concludendo le verifiche sugli edifici. I riscontri, dai tecnici comunali e dai gestori delle strutture private, sono positivi, motivo per cui il sindaco Michele De Pascale ha preso questa decisione. Parallelamente ai controlli nelle scuole, i tecnici hanno fatto quelli sui ponti e sull'edilizia vincolata di competenza del Comune: la verifica sui ponti ha interessato 35 strutture e non sono stati rilevati particolari criticità che comportino l'adozione di provvedimenti specifici. Per quanto riguarda l'edilizia vincolata, sono stati rilevati "alcuni elementi che necessitano di essere monitorati ma non di rilevante criticità".

Gente in strada

Molta paura comunque tra la popolazione a Ravenna. "Il terremoto", hanno spiegato i Vigili del fuoco, "si è verificato in mare a un chilometro dalla costa a mezzanotte e tre minuti, proprio di fronte a Ravenna. È stato avvertito molto forte dalla popolazione. Siamo subissati dalle telefonate. Qualcuno ha abbandonato l'abitazione ed è uscito in strada, ma per ora non sono stati segnalati crolli, giusto qualche lieve danno".

Scossa avvertita anche in Veneto

La scossa di terremoto è stata avvertita anche in Veneto. Molte le chiamate ai centralini dei vigili del fuoco, ma per ora non sarebbero segnalati danni. A Padova e anche a Venezia il movimento tellurico è stato sentito nettamente, per alcuni secondi, soprattutto da chi risiede nelle abitazioni ai piani più alti.

Bologna, inclinata croce su campanile chiesa

La croce del campanile della chiesa di Sant'Isaia, nel centro di Bologna, si è inclinata rispetto al normale asse senza staccarsi. Non si esclude che la circostanza possa essere legata alla scossa di terremoto.

Zona ad alta pericolosità

Il sisma è avvenuto in un'area di una zona considerata ad alta pericolosità sismica. Lo spiega l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). La sismicità storica dell'area - riporta l'Ingv sul suo sito web - non riporta eventi significativi dove si è verificata la scossa ma nelle aree circostanti si sono avuti terremoti superiori a magnitudo 5. Se si osserva invece la storia sismica della città di Ravenna, diversi terremoti hanno prodotto intensità pari o superiori al sesto grado della scala Mercalli-Cancani-Sieberg (Mcs), quindi al di sopra della soglia che produce danno agli edifici. La massima intensità storica, pari al settimo-ottavo grado, si è avuta in occasione del terremoto del 22 giugno del 1620.

Data ultima modifica 15 gennaio 2019 ore 22:00

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"