Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Maltempo, disagi per neve e gelo al Centro-Sud. Imbiancato il Teatro Antico di Taormina

4' di lettura

Neve sulle zone colpite negli ultimi giorni dall’ondata di freddo. In Sicilia alcuni comuni sono rimasti isolati e decine di strade chiuse. La situazione è in miglioramento e le temperature massime sono in rialzo ovunque, ma da martedì in arrivo una nuova perturbazione

Concede una tregua l’ondata di gelo e neve che da due giorni si sta abbattendo soprattutto sul Centro-Sud (FOTO), con le temperature in rialzo e i disagi nella viabilità risolti nella maggior parte dei casi. Ma da lunedì, 7 gennaio, il freddo tornerà ad aumentare, e da martedì un nuova perturbazione colpirà l'Italia, soprattutto - e ancora una volta - nelle regioni centrali e meridionali e sulle isole. Quella di sabato è stata una giornata difficile in particolare nella zona centrale della Sicilia, dove decine di strade di collegamento sono rimaste chiuse al transito e diversi Comuni isolati a causa della molta neve, anche se la situazione è in graduale miglioramento. In nottata la neve è caduta anche sulle sette isole Eolie e i collegamenti marittimi restano difficoltosi. In Irpinia un’abbondante nevicata ha ostacolato la viabilità, mentre l'Umbria è nella morsa del gelo, con il termometro che è sceso ovunque sotto lo zero termico. Precipitazioni nevose hanno interessato anche AbruzzoMolisePuglia, entroterra campano e versanti tirrenici di Sicilia e Calabria meridionale. La situazione è però in miglioramento, con temperature minime ancora molto fredde in tutta Italia, ma con le massime in continuo rialzo.

Viabilità Italia: circolazione tornata regolare sulle Autostrade

Dopo i disagi la circolazione risulta regolare, fa sapere Viabilità Italia, sulle autostrade A2, A16 e A14. Migliora la situazione anche in Sicilia, tra le regioni più colpite dall'ondata di gelo, anche se sulla A19 e sulla A20 rimane l'obbligo di circolazione con catene a bordo o con pneumatici invernali. Mentre, sulla viabilità ordinaria, a causa di nevicate ancora in atto a quote collinari, la SS117 è temporaneamente chiusa alla circolazione tra il Km 17+250 ed il Km 39+800 - nel tratto Nicosia-Mistretta - e rimangono rallentamenti sui tratti più elevati delle altre statali delle province di Messina, Catania ed Enna.

Disagi in Sicilia per la nave, morta un'anziana

In Sicilia la neve è caduta da Catania a Trapani, con Erice imbiancata e i fiocchi che ieri sera sono caduti anche Mazara del Vallo (Trapani), senza risparmiare neppure Palermo. Ma la situazione è stata difficile soprattutto nell'interno dell'Isola, con molte statali e provinciali bloccate. A Butera (Caltanissetta) una pensionata di 90 anni è morta per infarto su un'ambulanza del 118, rimasta bloccata dal ghiaccio e dalla neve, sulla strada provinciale durante il tragitto verso l'ospedale "Vittorio Emanuele" di Gela. L'anziana era stata già sottoposta a massaggio cardiaco per un primo malore. Quando un tratto di strada ghiacciata ha costretto l'autista dell'ambulanza a fermarsi per montare le catene nelle ruote sarebbe sopravvenuta una seconda crisi cardiaca. Anche nell’area del nord ennese diversi i Comuni isolati e difficoltà anche a raggiungere gli ospedali.

Circolazione ferroviaria in miglioramento 

In graduale miglioramento, dopo gli interventi dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, la circolazione ferroviaria. Riattivate, con limitazioni di velocità a causa della presenza di neve, le linee Palermo Catania e Palermo-Agrigento. Per garantire la regolarità della circolazione, Trenitalia ha limitato la percorrenza di alcuni treni regionali, aggiungendo fermate straordinarie. Ancora interrotta, invece, la tratta Gela-Canicattì-Caltanissetta. A causa della contemporanea impraticabilità delle strade extraurbane, non è stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus.

Neve in Irpinia, problemi alla circolazione

Un’abbondante nevicata ha interessato l’Irpinia, superando i dieci centimetri in Alta Irpinia e nella Baronia, oltre che ad Ariano Irpino. La situazione ha portato alla chiusura temporanea dell'uscita autostradale di Grottaminarda, lungo il tratto dell'A16 Napoli-Canosa, per consentire il passaggio dei mezzi spazzaneve e spargisale. Questa notte, alcuni autotrasportatori hanno dovuto sostare in un parcheggio per attendere l’intervento degli spazzaneve. Inoltre, ai mezzi con una massa superiore alle 7,5 tonnellate è vietato l’uso dell’autostrada. Disagi registrati anche lungo la strada Statale 7 Bis Ofantina, dove la neve rende particolarmente difficile il transito dei mezzi pesanti nell'area industriale di Bisaccia-Lacedonia. Difficoltà anche nella Valle del Sabato lungo la strada provinciale 270. L'allerta meteo è stata prorogata, ma a preoccupare di più sono le temperature al di sotto dello zero, con le conseguenti gelate. Questa notte i vigili del fuoco sono intervenuti sull'altopiano del Formicoso, lungo la strada che collega Andretta a Bisaccia, dove un'auto con a bordo una coppia di anziani è rimasta bloccata nella tormenta di neve, attendendo più di un’ora l'arrivo dei soccorsi. 

Disagi negli aeroporti di Palermo e Brindisi

A causa della neve caduta ieri sera su Palermo sono stati numerosi i disagi registrati all'aeroporto Falcone-Borsellino, dove alcuni voli sono stati cancellati e altri dirottati. Problemi si sono verificati anche nel traffico aereo negli aeroporti pugliesi, in particolare a Brindisi, dove complessivamente 22 voli sono stati dirottati in arrivo o in partenza o cancellati.

Data ultima modifica 05 gennaio 2019 ore 21:58

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"