17enne ucciso da un'auto pirata nel Senese, fermato il conducente

Cronaca
(Foto archivio Ansa)
ambulanza

L’uomo, un commerciante residente in provincia di Padova, si trova ora in carcere a Rovigo. E' sospettato di aver travolto il giovane lo scorso 28 dicembre sulla strada provinciale 73 e di essere poi fuggito senza prestare soccorso

Prima il lungo interrogatorio, poi il fermo con l'accusa di omicidio stradale aggravato dalla fuga. Si trova in carcere a Rovigo l'uomo sospettato di aver investito e ucciso un 17enne mentre camminava a poche decine di metri dalla sua abitazione a Sovicille (Siena) lo scorso 28 dicembre. Secondo quanto si apprende, l'uomo è un camionista e commerciante di ortofrutta di 45 anni, residente in provincia di Padova ma che lavora nel Senese.

Le indagini

Le indagini dei carabinieri hanno permesso di risalire al veicolo grazie a frammenti dello specchietto retrovisore e della carrozzeria ritrovati sul luogo dell'incidente. Accertamenti tecnici hanno consentito poi di ricostruire marca, modello e colore del mezzo. Infine, altre indagini hanno ricostruito la perfetta compatibilità fra i danni rilevati sull'autocarro dell’uomo e i reperti rinvenuti sul luogo dell'incidente.

L’incidente

Il ragazzo è stato travolto e ucciso il 28 dicembre mentre camminava sul ciglio della strada provinciale 73. Il mezzo, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe urtato il giovane e per poi fuggire senza fermarsi a prestare soccorso. A dare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno notato la borsa del ragazzo finita a terra a bordo carreggiata.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24