Donna morta a Brunico, risultati dell'autopsia: è stata strangolata

Cronaca
La casa dove è stata trovata morta Maria Oberhollenzer (Ansa)
casa_femminicidio_brunico_ansa

Maria Magdalena Oberhollenzer è morta per “asfissia meccanica da strangolamento”. Lo ha stabilito l’esame autoptico che ha anche rivelato la presenza di ecchimosi sul volto e sulla nuca. Si tratta del quinto femminicidio in Alto Adige nel 2018

È stata strangolata Maria Magdalena Oberhollenzer, l'altoatesina di 54 anni trovata giovedì sera morta nel suo appartamento a San Giorgio di Brunico. Lo ha stabilito l’autopsia effettuata questa mattina all’Università di Verona, su ordine della procura di Bolzano. Si tratta del quinto femminicidio in Alto Adige nel 2018 e il terzo verificatosi in Italia ieri, nel giro di poche ore.

Asfissia meccanica “da strangolamento”

Il consulente “è arrivato alla conclusione che le ecchimosi presenti sull'occhio destro non sono compatibili con un trauma accidentale e sono quindi da ricondurre a una lesione eteroinferta”, si legge in una nota della procura. Anche le ecchimosi a livello della nuca sarebbero riconducibili a dei traumi da corpo contundente (si ipotizza un oggetto oppure le nocche di una mano). La causa delle morte “è da attribuire a una asfissia meccanica da strangolamento, ritenuta incompatibile con un gesto autolesionista”, conclude la nota.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24