Salvini posta foto della colazione: "Pane e Nutella". Ira in Rete: ignora Pesaro e sisma

Cronaca

Il vicepremier pubblica una foto in cui mangia la crema. Sui social è dibattito tra chi ritiene il messaggio “indelicato” dopo il terremoto nel Catanese e l’agguato a Pesaro e chi difende il ministro. Lui: "Se questa è l'opposizione, governeremo 20-30 anni"

Si accende la polemica per un post pubblicato sui suoi account social dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. A scatenarla è una foto del vicepremier mentre addenta una fetta di pancarré con crema alle nocciole, accompagnata dalla scritta: “Il mio Santo Stefano comincia con pane e Nutella, il vostro???”. Il post, pubblicato poco dopo le 10.30, ha raccolto in breve tempo migliaia di commenti e scatenato il dibattito tra detrattori e sostenitori del ministro. In tanti hanno fatto notare al leader del Carroccio come fosse “indelicato” quel tipo di messaggio dopo il terremoto che ha colpito il Catanese, con diversi crolli e feriti lievi, e dopo l’agguato a Pesaro in cui è stato ucciso il fratello di un collaboratore di giustizia. Tanti altri lo hanno difeso. La risposta del ministro è arrivata in giornata in una diretta Facebook: "Un pensiero ai politici e ai giornalisti di sinistra che vivono male anche durante le feste. Sapete oggi quale era il problema? 'Salvini che la mattina fa colazione con pane e Nutella mentre l'Italia soffre'. Confesso questo mio enorme difetto, questo mio torto: mi piace la Nutella, la cioccolata, e i Kinder". "Forse è un fastidio avere un governo normale che fa cose normali. Se fanno opposizione criticando un ministro che mangia la Nutella, noi governeremo 20 o 30 anni. Ma io tiro dritto", ha concluso Salvini.

Il dibattito sui social

“Non è stato un buon risveglio per l'Italia, te la potevi evitare stamattina”, ha scritto questa mattina qualcuno. O ancora: “Mi pare alquanto di dubbio gusto che un ministro dell’Interno (perché questo ora è Salvini, non un promoter della Nutella) pubblichi un post del genere quando nella notte non solo c'è stato un terremoto, ma è stato anche ucciso il fratello di un collaboratore di giustizia, la cui difesa spettava a quello stato che Salvini rappresenta”. Ma accanto ai messaggi di contestazione ce ne sono molti altri a sostegno di Salvini. “Ma il terremoto mica lo provoca lui... Quanta rabbia e cattiveria”, ha scritto una persona. “Quante critiche. Il terremoto, il diluvio, i fatti di cronaca nera e bla bla bla. Non è mica Dio!”, ha sottolineato un’altra. Poco dopo, comunque, il vicepremier ha scritto un altro post per ringraziare i vigili del fuoco al lavoro in Sicilia: “Fortunatamente non ci sono morti, solo feriti lievi. Un pensiero agli sfollati e onore ai pompieri”. Il ministro, a metà mattinata su Facebook, ha ringraziato "gli oltre 100 Vigili del Fuoco che da stanotte stanno lavorando fra le macerie dopo i crolli per il terremoto in provincia di Catania". 

Zingaretti: “Ha paura e scappa dalle sue responsabilità”

Tra i messaggi contro Salvini anche quello del presidente della Regione Lazio, e candidato alle primarie del Pd, Nicola Zingaretti. “La protezione dei pentiti e dei loro parenti è fondamentale per combattere le Mafie. Oggi invece ci svegliamo e leggiamo che c'è stato un morto a Pesaro. Il ministro degli Interni che si fa selfie demenziali, per distrarre l'attenzione, ha paura e scappa dalle sue responsabilità”, ha scritto su Twitter. Il Partito Democratico ha annunciato anche una interrogazione al ministro per avere risposte sull'agguato.

Cronaca: i più letti