Incidente in metropolitana a Milano, brusca frenata alla fermata Uruguay: feriti

Cronaca

Prima l'intrusione di una donna sui binari a Loreto, poi un errore (VIDEO). Queste le cause dell'incidente al treno che proveniva da Bonola. 13 persone in ospedale, tra cui due bambini di 8 e 10 anni: un uomo in codice giallo. Nel pomeriggio, altra frenata a Palestro

Un tentato suicidio e un errore del conducente (VIDEO). Sono due le cause dell'incidente che ha provocato il ferimento di 13 persone (1 in codice giallo, 12 in codice verde) alla fermata Uruguay della linea rossa della metropolitana, che collega Rho Fiera al centro di Milano. Secondo quanto ricostruito, un tentato suicidio a Loreto ha fatto scattare alle 7.47 l'interruzione della corrente su tutta la linea della metropolitana. Alle 8.05, quando la corrente è stata ripristinata, il conducente del convoglio a Uruguay avrebbe superato di 3 km/h il limite di velocità facendo scattare la frenata di emergenza (COME FUNZIONA IL SISTEMA DI SICUREZZA IN METRO). Nel pomeriggio, un altro episodio questa volta alla fermata Palestro: 4 contusi.

13 persone in ospedale, anche due bambini

La brusca frenata, improvvisa, ha fatto perdere l'equilibrio ai passeggeri che viaggiavano sul treno diretti a scuola o al lavoro. Come spiega l'Agenzia Regionale Emergenza urgenza, solo state valutate le condizioni di 14 persone, tra cui due bambini di 8 e 10 anni. In 13 sono stati trasportati in ospedale ma solo un uomo di 58 anni è stato ricoverato per la sospetta frattura a una gamba; sono stati infatti diagnosticati 12 codice verde e un codice giallo. La maggior parte dei pazienti trattati lamenta mal di schiena o cervicale e contusioni lievi. la circolazione dei mezzi, sospesa per due ore, è ripresa gradualmente alle 10 di mattina.

La ricostruzione

Come mostra un filmato ripreso dalle telecamere alla stazione metropolitana di Loreto, alle 7.47 una donna cammina sulla banchina della metropolitana, poi si toglie le scarpe e, in mezzo alla folla noncurante, piano piano si avvia al buio nella galleria. Sarebbe stata questa la causa indiretta dell'incidente successo 20 minuti dopo a km di distanza. Entrando in galleria, la donna, poco più che 30enne e di origini francesi, ha fatto scattare l'allarme. Le procedure di sicurezza, rilevando una presenza non autorizzata, hanno imposto di togliere la tensione elettrica su tutta la linea rossa della metropolitana milanese, per una ventina di minuti, finché la giovane non è stata individuata dagli uomini della sicurezza Atm, a Loreto, e portata in salvo.

E c'è stato anche un errore di guida tra le cause della frenata brusca a Bonola. Quando la corrente è stata riattaccata, il conducente del treno avrebbe dovuto procedere a 15 chilometri orari, invece a causa di una discesa di cui non aveva tenuto conto, il mezzo ha preso velocità e ha superato questo il limite di 3 chilometri orari. E' così che è scattato il freno automatico, che ha generato il contraccolpo.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24