Rapina in villa a Lanciano, arrestato il sesto componente della banda

Cronaca
(Foto Ansa)
lanciano_arresto

Un uomo romeno di 34 anni è stato arrestato a Craiova, in Romania, dove si era rifugiato presso alcuni familiari. È stato individuato grazie alle intercettazioni telefoniche. Nei suoi confronti saranno avviate le procedure per l’estradizione

È stato arrestato in Romania, a Craiova, il sesto componente della banda che lo scorso 23 settembre aveva assaltato la villa dei coniugi Martelli di Lanciano e mutilato l’orecchio della moglie del professionista. L’uomo è un 34enne romeno con precedenti per associazione a delinquere e reati contro la persona e il patrimonio.

L’arresto in Romania

Il 34enne, grazie alle intercettazioni telefoniche, è stato rintracciato dalla polizia romena e da agenti italiani presso alcuni familiari da cui si era rifugiato dopo la fuga. Il gip di Lanciano ha firmato un mandato di arresto europeo nei suoi confronti, e ora i carabinieri e il capo della Mobile di Chieti andranno nella località rumena, dove si trova già un investigatore del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, per l'attivazione delle procedure di estradizione.

La vicenda e gli arresti

La rapina nella villa dei coniugi Martelli, che si trova in località Villa Carminello, è iniziata intorno alle 4 del mattino del 23 settembre. Marito e moglie sono stato sorpresi nel sonno, aggrediti, legati e tenuti in ostaggio per due ore. I banditi cercavano la cassaforte, che però non c’era. Alla donna è stato tagliato il lobo dell'orecchio destro, probabilmente con una roncola. Quando i banditi hanno lasciato la casa, intorno alle 6, il marito, un medico chirurgo in pensione, è riuscito a liberarsi dalle fascette di plastica con cui era stato legato, a liberare la moglie e a dare l'allarme al fratello che vive nelle vicinanze. I primi tre arresti sono scattati tre giorni dopo, il 26 settembre: tre romeni tra i 20 e i 25 anni che hanno poi confessato e fornito la loro versione della dinamica della rapina. Il giorno successivo è stato fermato un quarto uomo, anche lui di nazionalità romena, e il 30 settembre un quinto componente della banda che si nascondeva nelle campagne intorno a Lanciano.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24