Uomo sdraiato sui binari a Milano, travolto e ucciso da un tram

Cronaca
Un tram di Milano: uno dei mezzi Atm è stato coinvolto nell'incidente (Fotogramma)
Tram_milano_fotogramma

Secondo la testimonianza dell'autista la vittima, probabilmente un senzatetto, era già a terra. L'incidente a Roserio, nella zona nord della città

Un uomo è morto all'alba di mercoledì 5 settembre a Milano investito da un tram. Ancora poco chiara la dinamica: la vittima probabilmente era già a terra sulle rotaie, forse a causa di un malore, prima di venire travolta.

La vittima sdraiata sulle rotaie

L'incidente è avvenuto poco dopo le 5 al capolinea di Roserio del tram 12, nella zona nord della città, vicino all'ingresso dell'ospedale Sacco. Stando alle prime notizie, riportate dalle agenzie di stampa, la vittima sarebbe un uomo sui 50 anni, probabilmente un clochard, tanto che la polizia locale sta cercando informazioni tra i senza fissa dimora che frequentano la zona. Sulla base della ricostruzione fatta dall'autista Atm, che procedeva lentamente in quanto il tram era in manovra, l'uomo era già sdraiato sui binari ma il conducente lo avrebbe visto all'ultimo momento e non sarebbe riuscito ad arrestare in tempo il mezzo. Impossibile, prima dell'autopsia, accertare se la vittima fosse già deceduta o solo addormentata prima dell'impatto.

L'autista sotto choc e i ritardi

Inutile l'intervento dei sanitari, che hanno comunque assistito l'autista in evidente stato di choc. Le linee 1 e 12 del tram, che passano in quella zona, hanno subito ritardi fino a circa le 9. Per entrambe, tra Roserio e piazza Santorre di Santa Rosa – informa Atm – è attivo un servizio sostitutivo di trasporto con autobus.  

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24