Esodo estivo, nel weekend il primo test per il piano Viabilità Italia

Dal 27 luglio verrà attivato anche un 'nuovo' tutor su 22 tratte (Ansa, foto di repertorio)
3' di lettura

Le autorità hanno predisposto un rafforzamento dei controlli delle forze di polizia, con 1.400 pattuglie della Stradale, e misure di coordinamento con Anas, che prevedranno anche l’utilizzo di elicotteri. Inoltre su 22 tratte entreranno in azione i nuovi 'tutor'

Ci saranno anche gli elicotteri a monitorare il primo giorno da "bollino rosso" dell'esodo estivo. È quanto emerge dai dettagli del piano messo a punto dal tavolo 'Viabilità Italia' che, venerdì 27 luglio, si prepara ad affrontare il vero primo test della stagione. Nello specifico, per consentire ai vacanzieri di raggiungere in totale sicurezza le località di mare o di montagna le autorità hanno predisposto: un rafforzamento dei controlli delle forze di polizia, con 1.400 pattuglie della Stradale in media sulle strade, 800 pattuglie della Polizia Ferroviaria, e misure di coordinamento con Anas, le società concessionarie autostradali, Vigili del Fuoco e Protezione civile.

Pronti anche a "distribuire acqua"

"Nel piano - ha spiegato Giovanni Busacca, direttore del servizio di Polizia Stradale e presidente di Viabilità Italia, in una conferenza stampa al Viminale - c'è un'assistenza meccanica, sanitaria e di protezione civile, con 53 punti. E siamo pronti a distribuire acqua". Inoltre, spiega il direttore, "Autogrill ha messo a disposizione in 8 aree di servizio un raddoppio della presenza sanitaria. In alcune tratte autostradale, abbiamo già i defibrillatori". Parallelamente a questi servizi, assicura Busacca, verrà previsto un servizio di informazione all'utenza adeguato con dirette anche di notte di Isoradio e Cis.

Monitoraggio dall’alto

Le informazioni, a differenza degli scorsi anni, potranno essere ancora più precise perché "abbiamo anche la possibilità di dire dall'alto quello che succede". Il tavolo ha previsto infatti sorvoli in elicottero di tutta la rete, operati da Polizia e Carabinieri: "ci siamo distribuiti la penisola – ha spiegato Busacca - in questo modo anche dall'alto sarà possibile dare una mano". In generale verrà previsto un monitoraggio 24 ore su 24 per consentire, in caso di necessità, un pronto intervento. L'assistenza verrà gestita da 230 operatori impegnati nella Sala situazioni e nelle 21 Sale operative compartimentali. "Il nostro obiettivo - ha dichiarato l'amministratore delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani - è di offrire ai nostri clienti un viaggio sicuro e confortevole". Per questa ragione, spiega, "abbiamo rimosso tutti i cantieri mobili e mobilitato uomini e mezzi per monitorare la rete e offrire assistenza in caso di necessità".

Tutor e controlli prima dell’ingresso in autostrada

Per garantire una maggiore sicurezza Il piano prevede anche la ripresa dei controlli della velocità media sulle principali tratte dell'esodo. Nello specifico verrà previsto un nuovo 'tutor' su 22 arterie ritenute particolarmente significative. Inoltre la Polizia Stradale rafforzerà i controlli sulla guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di droghe prima dell'ingresso in autostrada. Esami di cui sarà possibile avere verifiche immediate grazie a laboratori attrezzati sui camper in grado di completare lo screening in circa venti minuti.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"