Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Strage Latina, dimessa da ospedale la mamma delle due bambine uccise

L'esterno della palazzina dove si è consumata la tragedia (Foto Ansa)
1' di lettura

Il marito le aveva sparato lo scorso 28 febbraio prima di uccidere le due figlie e suicidarsi. La donna ha lasciato l'ospedale San Camillo di Roma. Durante la degenza ha subito un intervento alla mascella. Un paio di settimane fa aveva saputo della morte delle bimbe

È stata dimessa questa mattina dall'ospedale San Camillo di Roma la moglie del carabiniere che lo scorso 28 febbraio ha ucciso le due figlie e poi si è suicidato a Cisterna di Latina. L'uomo aveva sparato alla compagna prima di compiere la strage in casa e di togliersi la vita. La donna ha lasciato l'ospedale insieme ad alcuni familiari e le sue condizioni fisiche sono buone.

Ferita al volto

La donna, 39 anni, è stata ferita a colpi di pistola dal marito sotto la sua abitazione mentre stava andando al lavoro. L'uomo le ha poi preso le chiavi, è salito in casa e ha ucciso le loro due bambine. Dopo una lunga trattativa con i carabinieri si è tolto la vita. In ospedale la donna è stata sottoposta a un intervento maxillo-facciale alla mascella sinistra. Alcuni giorni fa, quando le sue condizioni sono migliorate, alcuni familiari le hanno comunicato della morte delle figlie.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"