Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Bimba malata di leucemia: trapianto eseguito dopo l’appello social

Foto d'archivio (Fotogramma)
2' di lettura

Elisa, tre anni, si è sottoposta all'intervento. Ad annunciarlo sono stati i genitori su Facebook. Lo scorso ottobre in tanti, tra cui anche star come Anastacia e Fiorello, si erano mobilitati per trovare una persona compatibile per la donazione del midollo alla piccola

Elisa, la bambina di tre anni di Pordenone affetta da leucemia per cui era partita una campagna social di sostegno, è stata sottoposta al trapianto di midollo. L’annuncio lo hanno dato i genitori con un messaggio postato sulla loro pagina Facebook. Recentemente la storia della piccola, ricoverata all’ospedale Bambino Gesù di Roma, era stata oggetto di una mobilitazione sui social per trovarle un donatore.

Il messaggio dei genitori

"Il momento tanto atteso è arrivato, la piccola Elisa ha fatto il trapianto, il suo angelo sconosciuto le ha donato il midollo - scrivono i genitori sulla pagina Facebook "Salviamo Elisa" -. In attesa, in punta di piedi, incrociamo le dita, preghiamo e continuiamo a tifare per la nostra amata 'Gufetta', che mantiene sorriso e vivacità, mentre il nuovo midollino inizia a lavorare", scrivono i genitori della bambina. "Quella sacca, per la nostra piccola, prelevata tramite aferesi, dal sangue periferico, che sembrava solo un sogno fino a poco tempo fa, è arrivata".

Vivere questo momento in silenzio

I genitori di Elisa precisano di aver "scelto di vivere questo momento, particolarmente delicato, in silenzio dedicando il massimo delle loro energie alla bimba. La preparazione al trapianto, l'infusione e il post-trapianto sono il punto di ripartenza, si tratta di protocolli complessi e molto delicati, gli effetti non sono scontati e nemmeno immediati". Elisa, infatti, dovrà rimanere in camera sterile e soltanto "dopo circa 100 giorni si potranno fare le prime valutazioni". Il messaggio si chiude con un incoraggiamento: "Forza piccola!".

La mobilitazione social "Salviamo Elisa"

Il caso di Elisa a ottobre del 2017 aveva fatto il giro del web, grazie a un post pubblicato su Facebook dai genitori. “Salviamo Elisa”, era il loro appello per trovare un donatore di midollo compatibile con la piccola. Sui social erano stati in tanti a mobilitarsi per la bambina. Tra gli altri, avevano condiviso l’appello della famiglia, Fiorello, Umberto Tozzi e star internazionali come la cantante Anastacia.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"