Sassi dal cavalcavia sulla Taranto-Bari: fermati un 18enne e un 14enne

Cronaca
autostrada-a4

I due ragazzi hanno centrato una vettura, senza gravi conseguenze. L'automobilista è riuscito a fermare immediatamente uno dei due, il secondo è stato individuato poco dopo dai Carabinieri. Sono accusati di tentato omicidio  

 

Un 18enne e un 14enne sono stati sorpresi mentre lanciavano sassi da un cavalcavia nel barese. Alle 18:30 di domenica 3 dicembre è arrivata al 112 della Centrale Operativa dei Carabinieri di Gioia del Colle una richiesta di intervento da parte di un automobilista. Guidando sulla statale 100 Taranto-Bari, all'altezza di un centro commerciale, aveva subito il danneggiamento del parabrezza del veicolo a causa di un sasso caduto dall'alto.

Chi sono i responsabili

L'automobilista, che procedeva verso Bari, è riuscita a bloccare un 18enne, preso in consegna dalla pattuglia della Stazione Carabinieri di Casamassima appena giunti sul posto. Il ragazzo è un incensurato del posto, bracciante agricolo. Le immediate indagini, avviate dai militari, hanno consentito di risalire anche al suo complice, un 14enne, che l'automobilista aveva visto allontanarsi. Il giovane è stato rintracciato nella sua abitazione ed accompagnato in caserma insieme ai suoi genitori. Il successivo sopralluogo delle forze dell'ordine ha permesso di rinvenire due pietre sul muretto di cemento che sostiene la rete di protezione del cavalcavia dal quale era stato lanciato il sasso verso i veicoli in transito.

Indagini su un precedente

Per il maggiorenne, colto in flagranza di reato, è scattato l'arresto ai domiciliari. Per il minorenne è scattata la denuncia a piede libero. Entrambi sono accusati di tentato omicidio, danneggiamento del veicolo e attentato alla sicurezza dei trasporti. Sono in corso ulteriori indagini per accertare le responsabilità dei ragazzi in un avvenimento analogo, avvenuto la mattina del 21 novembre scorso: dallo stesso cavalcavia era stato lanciato un sasso che aveva danneggiato il parabrezza di una Renault Scenic in transito.

Gli altri casi recenti

Il lancio dei sassi dal cavalcavia è un fenomeno in ascesa. Secondo l'Associazione sostenitori amici polizia stradale, nei primi otto mesi del 2017 si sono registrati 63 casi. Un conteggio in continuo aggiornamento: lo scorso 10 novembre una donna è morta nel milanese a causa di un malore dopo che la sua auto era stata colpita da una pietra. Il 12 novembre due 17enni sono stati arrestati in provincia di Messina dopo aver centrato una vettura che viaggiava lungo la A20.

Cronaca: i più letti