Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Immigrazione, sbarcate oltre 100 persone in Sicilia

1' di lettura

Un'unità della Guardia di Finanza ha intercettato un barcone di legno di 15 metri  al largo di Siracusa. A bordo un centinaio di siriani. Lo scafista ha tentato di scappare

Dopo due giorni di pausa a causa del mare agitato, sono ripresi all'alba di venerdì 23 agosto gli arrivi di immigrati in Sicilia.
Un barcone con a bordo 125 persone, tra cui donne e bambini, è stato soccorso al largo di Siracusa da un pattugliatore del gruppo aeronavale dalla Guardia di finanza di Messina. Il natante, uno scafo in legno di 15 metri, è stato individuato dall'unità della Finanza a circa 4 miglia dalla costa della località balneare siracusana di Ognina.

I passeggeri: "Siamo siriani" - Al timone c'era un uomo che ha eseguito alcune manovre nel tentativo di impedire l'abbordaggio del pattugliatore "Puleo", che poi è riuscito ad accostare nonostante le non buone condizioni del mare. Alcuni finanzieri sono saliti a bordo del barcone e si sono messi ai comandi, per pilotarlo nel porto di Siracusa. I passeggeri hanno dichiarato di essere siriani. Nelle stesse ore, l'Unicef ha reso noto i dati sui bambini profughi provenienti da Damasco: sono un milione.

Leggi tutto
Prossimo articolo