COVID: il punto in Calabria

Calabria
397c00658bdb9ac72519b79417cb93fd

Frena la salita di contagi (+297), crescono i ricoveri,7 vittime

(ANSA) - CATANZARO, 13 NOV - Frenano i nuovi contagi in Calabria, dove ne sono registrati 297 nelle ultime 24 ore (-129 rispetto a ieri), ma ci sono 7 vittime (164 il totale) e aumentano i ricoverati in ospedale: +6 in terapia intensiva (27 il totale) e +40 in reparto (388). I soggetti in isolamento domiciliare sono 6.312 (+71). I guariti sono 2.575 (+173). I casi attivi sono 6.677 (+117), quelli da inizio pandemia 9.416.
    Una diffusione, quella del Covid, che non risparmia i sanitari. A Catanzaro, all'ospedale Pugliese Ciaccio, sono stati individuati positivi tra il personale sanitario di Ortopedia e Chirurgia vascolare che occupano lo stesso piano. Immediate le misure contenitive adottate dal presidio: il piano è stato svuotato per effettuare le opere di sanificazione ed è stato disposto il tampone per tutto il personale.
    Anche nell'ospedale di Cosenza la situazione è complessa per la presenza al pronto soccorso di decine di pazienti Covid che attendono il ricovero. Il direttore sanitario ha confermato l'assunzione immediata, a seguito della manifestazione di interesse, di 8 medici che prenderanno servizio in Pronto soccorso e l'attivazione di un nuovo reparto Covid con 20 posti letto, estendibili a 30, in cui verranno trasferiti i pazienti in attesa. L'affollamento, ha spiegato Pino Pasqua, primario dell'Unità di anestesia e rianimazione è stato dovuto ad "un impatto notevole di persone giunte al Pronto soccorso che hanno creato un afflusso tale da mandare in stallo il sistema". Nella terapia intensiva di Cosenza ci sono 16 pazienti, di cui 6 in ventilazione meccanica e dieci in ventilazione non invasiva con una disponibilità residua di 3 posti e stanno per essere attivati 10 posti in sub intensiva.
    Sul problema della carenza di personale è intervenuto il presidente ff della Nino Spirlì che ha rivelato che la Regione "aveva assegnato, nel marzo scorso, 18 milioni di euro alle aziende ospedaliere e sanitarie per l'arruolamento di personale sanitario ma ne hanno spesi solo 7,7 milioni". Stasera "uscirà un'ordinanza per l'arruolamento di altro personale" ha anticipato Spirlì che ha reso noto che i posti di terapia intensiva Covid sono 56 e 89 no Covid "con la disponibilità di attivarne altri 16 subito". (ANSA).
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.