Armi e droga in terreno vicino autosalone,arrestati fratelli

Calabria
296bc0f1c1211f352e52483ea794e2a0

Operazione Gdf. In gennaio era finito in manette anche il padre

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 15 GIU - Due fratelli di 32 e 30 anni sono stati arrestati dai militari della Guardia di finanza di Reggio Calabria nell'ambito di un'operazione denominata "DirtY Dig"con l'accusa di cessione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e illecita detenzione di armi comuni da sparo, armi clandestine, armi non commerciabili in Italia e munizioni.
    Gli arresti, fatti in esecuzione di un'ordinanza disposta dal Gip del Tribunale di Palmi su richiesta della Procura, rappresentano l'epilogo di un'attività avviata nello scorso mese di gennaio quando i finanzieri, nel corso di una perquisizione nell'area adiacente all'autosalone arrestarono, per gli stessi reati, il padre dei due,di 57 anni. In quella circostanza, grazie all'ausilio delle unità cinofile, vennero scoperti e sequestrati 2 chili di marijuana, 1.2 kg di hashish, 4 pistole semiautomatiche e oltre 140 proiettili.
    Le successive indagini dei finanzieri, su delega della Procura di Palmi, hanno consentito di dimostrare il pieno coinvolgimento nelle attività criminali dei due figli del cinquantasettenne. (ANSA).
   

I più letti