Truffa clienti, arresto promotore

Calabria
catanzaro

Consulente Fideuram non trasmetteva a banca ordini ricevuti

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 3 MAG - Un promotore finanziario già consulente di banca Fideuram, Vincenzo Torchia, di 51 anni, è stato posto agli arresti domiciliari dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Catanzaro e del Gruppo di Lamezia Terme che hanno anche eseguito un sequestro di 4,7 milioni di euro. L'uomo è accusato di truffa aggravata e autoriciclaggio in un'inchiesta coordinata dal procuratore di Lamezia Salvatore Curcio e dal pm Alberto Cianfarini in cui 7 persone sono indagate, a vario titolo, per associazione per delinquere, truffa, autoriciclaggio e favoreggiamento. Torchia, per l'accusa, dietro la promessa di lauti guadagni in breve tempo, si sarebbe fatto consegnare ingenti somme di denaro omettendo di trasmettere a Fideuram gli ordini di investimento dei clienti e rilasciando a questi false rendicontazioni. Poi induceva in errore i clienti dell'istituto - 68 quelli individuati - promettendo loro presunte operazioni finanziarie. Il denaro, invece, finiva su conti correnti di Torchia.
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.