Sequestro beni ex presidente Fincalabra

Calabria
@ANSA
2316bc55b9430f4edad7e3cd527a168c

Provvedimento eseguito da Gdf in "pendenza termini per appello"

(ANSA) - CATANZARO, 28 MAR - E' stato confermato dalla sezione della Corte dei Conti per la Calabria il sequestro di beni per oltre 1,5 milioni a carico di Luca Mannarino, ex presidente di Fincalabra spa, ente in house della Regione Calabria. Il provvedimento, eseguito dalla Guardia di finanza, giunge al termine dell'iter che a dicembre aveva portato alla condanna dell'ex presidente per aver distratto fondi comunitari ad impiego vincolato, utilizzandoli per l'acquisto di strumenti finanziari "ad altissimo rischio" e provocando, all'atto del disinvestimento, un rilevante danno alle casse pubbliche.
    Le somme erano state distratte da finanziamenti comunitari che Fincalabra aveva l'obbligo di investire in strumenti finanziari con rating non inferiore ad A+. La decisione rappresenta uno dei primi casi di applicazione del sequestro "in pendenza dei termini per la presentazione dell'appello". In pratica, il sequestro delle somme è avvenuto dopo la condanna in primo grado, a garanzia del risarcimento per le casse dello Stato.
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.