Concussione, arrestati due carabinieri

Calabria
catanzaro

Dati mille euro per evitare di essere accusato da una persona

(ANSA) - PALMI (REGGIO CALABRIA), 23 FEB - Due carabinieri in servizio a Vibo Valentia, Armando Palummo e Mirco Carafa, sono stati arrestati con l'accusa di concussione aggravata in concorso. Gli arresti, risalenti al 18 febbraio scorso, sono stati convalidati dal Gip di Palmi, che ha emesso a carico dei due militari un'ordinanza di custodia cautelare in carcere concordando con la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, diretta da Ottavio Sferlazza.
    Secondo l'accusa, i due militari avrebbero costretto un imprenditore del settore del fitness, titolare di una palestra a Laureana di Borrello, a consegnare mille euro per evitare di essere accusato da una persona alla quale lo stesso imprenditore aveva venduto anabolizzanti rivelatisi inefficaci. Palummo, in particolare, è stato arrestato in flagranza di reato mentre usciva dall'esercizio commerciale della vittima con addosso i mille euro pretesi dall'imprenditore. Dalle indagini, anche attraverso intercettazioni, sono emerse poi anche le responsabilità di Carafa.
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.